AAA consumo critico cercasi: impiegati 2700 litri d’acqua per una t-shirt

AAA consumo critico cercasi: impiegati 2700 litri d’acqua per una t-shirt

Creare una t-shirt comporta l'impiego di 2700 litri d'acqua: cosa avviene quando acquistiamo questa maglietta? Sappiamo di essere i responsabili dell'aumento dell'inquinamento ambientale e spreco di preziose risorse naturali, e ne siamo soddisfatti?

da in Inquinamento Ambientale, Stufe a Pellet
Ultimo aggiornamento:

    produzione_industriale_tshirt_consumo_critico

    Alla ricerca di uno spirito di consumo critico per contrastare anni in un cui ha regnato il dissipamento e un consumismo irrazionale e dannoso: ecco cosa dovrebbe fare la nostra società per risolvere i propri problemi. Fermarsi, e osservare. Si possono scoprire molte cose, come qual è l’impatto ambientale della produzione di una t-shirt. Pari a ben 2700 litri d’acqua.

    Quante risorse naturali importanti vengono utilizzate e troppo spesso sfruttare per produzioni industriali? Siamo certi che non possa essere migliorata l’impronta ecologica delle nostre attività, senza dover rinunciare ad esse? Sono domande serie che mettono in gioco il nostro stile di vita ma dalle quali è impossibile prescindere per la costruzione di una politica di sviluppo sostenibile.

    Solo con i dati alla mano possiamo capire quanto davvero nuociamo al nostro Pianeta Terra: per avere 1 kg di cotone devono essere impiegati ben 11000 litri d’acqua tra l’irrigazione, acqua piovana che evapora dal campo lungo il percorso di formazione della pianta e 
altra necessaria per diluire l’effetto dei fertilizzanti. Lo spreco di risorse si unisce a una svalorizzazione dei prodotti del settore moda, e purtroppo a una costante crescita correlata dell’inquinamento ambientale.
    Siamo dunque sicuri di non sapere come meglio investire il nostro denaro?

    267

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Inquinamento AmbientaleStufe a Pellet
    PIÙ POPOLARI