Home Efficienza Energetica Pannelli solari fotovoltaici: come migliorare l'efficienza dell'impianto

Pannelli solari fotovoltaici: come migliorare l’efficienza dell’impianto

Ci sono delle regole ben precise da seguire quando si decide di installare un impianto con pannelli solari sul tetto. Per esempio: a seconda dell'inclinazione delle celle fotovoltaiche possiamo aumentare la loro efficienza energetica e risparmiare in bolletta. Scopriamo come rendere il nostro impianto efficiente e performante.

Se volete installare sul tetto di casa dei pannelli solari fotovoltaici, di certo sarete interessati a sapere come migliorare l’efficienza dell’impianto per ottimizzare al massimo costi e benefici. Sempre più persone ricorrono all’uso del fotovoltaico, perché ormai è certo che lo sfruttamento dell’energia solare rappresenta un ottimo modo per risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica e soprattutto per dare una mano alla sostenibilità ambientale. Bastano alcuni semplici trucchi, per riuscire ad ottenere il massimo dal proprio impianto e aumentare la produzione di energia elettrica attraverso il ricorso all’energia pulita offerta dai raggi del sole.

COME RISPARMIARE ENERGIA IN CASA

DETRAZIONI FISCALI PER L’ACQUISTO DEI PANNELLI FOTOVOLTAICI

L’insolazione dei moduli fotovoltaici

Per migliorare il rendimento del proprio impianto fotovoltaico, è molto importante che i singoli moduli ricevano la giusta insolazione, attraverso la loro esposizione alla luce del sole. Al momento dell’installazione dell’impianto, i tecnici hanno degli strumenti, per studiare il movimento solare durante tutto l’anno. Proprio per questo sono in grado di prevedere eventuali ombre che possono venirsi a creare durante la giornata, nei vari momenti dell’insolazione. Riuscire a prevedere queste ombre e trovare un modo per evitarle è fondamentale, perché un pannello in ombra fa decadere le proprie prestazioni. Questo problema si potrebbe ovviare installando al posto dei classici pannelli solari sul tetto un impianto di ultima generazione che segue il sole dall’alba al tramonto, come l’innovativo impianto solare mobile Smartflower di cui vi abbiamo parlato in qualche articolo fa.

La pulizia dei pannelli

Bisogna stare attenti anche alla pulizia dei pannelli fotovoltaici. Può accadere che sia necessario un intervento dopo una pioggia o dopo giorni di vento, che magari portano della sabbia sui moduli fotovoltaici. L’unica possibilità è quella di lavare i vetri con l’acqua, senza però utilizzare prodotti abrasivi, che potrebbero compromettere il funzionamento dei moduli.

I pannelli solari ad alto rendimento

Un altro modo per provvedere alla buona efficienza del nostro impianto ad energia solare è quello di scegliere bene al momento dell’acquisto e dell’installazione. Da questo punto di vista è essenziale scegliere tenendo conto dell’efficienza dei pannelli. Bisogna vedere qual è il rendimento dei moduli fotovoltaici. Soltanto una parte dell’energia solare, infatti, viene sfruttata per essere trasformata in elettricità. In genere prendiamo come riferimento i valori compresi tra il 13% e il 20% per quei moduli solari che sono composti in silicio cristallino. Per i moduli a film sottile, invece, la percentuale di trasformazione dell’energia si aggira nei valori compresi tra il 9% e il 12%.

LEGGI ANCHE: Fotovoltaico in perovskite, come funzionano le celle solari del futuro

L’inclinazione dei pannelli

Al momento dell’installazione dei pannelli fotovoltaici, dobbiamo scegliere una giusta inclinazione. Il rendimento ottimale dei moduli fotovoltaici si ottiene quando questi sono installati verso Sud, con un’inclinazione di 30-35 gradi. Soltanto in questo modo, infatti, possono essere il più perpendicolare possibile ai raggi solari e sfruttare meglio le ore centrali della giornata nelle quali vi è una maggiore insolazione.

La temperatura media

Un altro fattore da considerare con molta attenzione consiste nella temperatura media delle celle solari. Una temperatura troppo alta riduce il rendimento dei pannelli fotovoltaici. Proprio per questo è necessario ridurre il surriscaldamento dei moduli, specialmente nelle zone con temperature elevate nei mesi estivi. Per ovviare a questo inconveniente, durante il montaggio si deve lasciare un piccolo spazio tra i pannelli e la zona di appoggio. L’aria così può circolare meglio nella zona sottostante e ha la possibilità di raffreddare le celle solari.

SCOPRI LE SOLUZIONI PIÙ INNOVATIVE NEL CAMPO DEL FOTOVOLTAICO: