Vasi fai da te per piante e fiori: la guida completa

Vasi di gesso, di terracotta, di cemento, ma anche vasi pensili, grazie al fai da te puoi realizzarli in poche mosse. Non occorre avere chissà quale manualità, l’importante è seguire passo passo i nostri consigli, scegliendo il progetto che senti più tuo.

Se i vasi pensili, oltre che decorativi, ti aiutano a ottimizzare gli spazi sfruttando le verticalità, quelli in terracotta fanno il loro figurone soprattutto se li personalizzi con decorazioni originali. Mentre i vasi fai da te in cemento hanno un fascino moderno. Per non parlare di quelli in gesso, assolutamente unici nel loro genere. Ecco allora la guida completa per realizzare con le tue mani vasi fai da te per piante e fiori. 

Vasi pensili fai da te

I vasi pensili oltre a essere molto decorativi, sono particolarmente comodi perché consentono di ottimizzare gli spazi. E si possono realizzare in poche mosse con il fai da te.

ZeumaDesign nel suo video tutorial ci spiega passo passo come realizzare un portavaso sospeso per piante in cui riporre vasi che abbiamo già. Occorrono fili spessi del colore preferito, nastro adesivo di carta, forbici, un metro, il vaso prescelto.

Ecco come procedere per il portavaso di fili colorati:

  • Prendi un filo spesso lungo circa 5 metri e misura una lunghezza di 160 cm, quindi prepara altri due pezzi della stessa lunghezza.
  • Allinea i fili e piegali a metà, con il filo avanzato legate l’estremità dei cordoncini per formare un anello.
  • Fissa l’estremità con l’anello sul piano di lavoro con un pezzetto di nastro adesivo e districa bene i fili.
  • Accoppiali a due a due e misura 20 cm, quindi fai un nodo, ripetendolo su tutti gli altri.
  • Riaccoppia i fili ma lasciando, in questo caso, il primo e l’ultimo, ripeti poi la procedura del nodo misurando 10 cm.
  • Conclusi quelli centrali, l’ultimo filo va annodato al primo.
  • Riapri i fili mantenendo le estremità libere, poi misura ancora una volta 10 cm e rifai i nodi.
  • Infine riunisci tutti i fili e fai un solo nodo finale.
  • Inserisci il vaso all’interno del portavaso di fili.

https://www.youtube.com/watch?v=Wc6P6kgKeVU

Vasi in gesso fai da te

Con il gesso puoi dare vita a vasi davvero originali, ti spieghiamo come riuscirci seguendo il tutorial proposto da Vamos criar Artes.

  • Innanzitutto procurati un palloncino e un rotolo di carta igienica vuoto. Ricava dal rotolo una striscia e mettila intorno al palloncino.
  • Gonfialo e otterrai due palloncini più o meno uguali, quindi non chiudere il palloncino con il classico nodo ma con una semplice molletta.
  • Mescola in un contenitore due bicchieri di gesso e un bicchiere di acqua.
  • Versa la miscela in una bottiglia e poi inserisci l’estremità del palloncino nella bocca della bottiglia, quindi trasferisci il composto nel palloncino e chiudilo con un nodo.
  • Fai passare almeno 30 minuti e rimuovi il palloncino. A questo punto manca solo la bocca del vaso che puoi realizzare sempre con acqua e gesso.
  • Dipingi il vaso con la vernice spray ad acqua del colore preferito e voilà, eccolo pronto per accogliere i tuoi fiori.

Vasi di terracotta fai da te

Realizzare un vaso di terracotta partendo da zero non è semplice perché bisogna lavorare l’argilla e cuocerla in appositi forni, processo lungo e impegnativo. Vi proponiamo quindi un’alternativa più semplice, che consiste nel recuperare dei vecchi vasi di terracotta, altrimenti destinati alla spazzatura, dandogli nuova vita attraverso le decorazioni.

Come spiega Tati’s Things la prima cosa da fare è creare una base omogenea con la vernice bianca, picchiettando il colore sul vaso con una spugnetta. Potete personalizzare il vaso con diverse tecniche, a partire dal decoupage. In questo caso ritagliate tanti pezzetti di giornale e applicateli fino a metà del vaso con la colla vinavil. Concludete facendo dei giri di cordino sottile e inserite la pianta preferita.

Vasi in cemento fai da te

I vasi in cemento fai da te, perfetti anche per le piante da ufficio, sono più semplici da realizzare di quanto credi. Tutto ciò che ti occorre è dell’acqua, del cemento, un cucchiaio, dei contenitori di plastica e di vetro, olio baby o vaselina, palline o sassolini.

Procedi seguendo le istruzioni del video tutorial di Paula Bisoc, che ti spiega passo passo come fare.

  • Versa una parte dell’acqua nel cemento e mescola con il cucchiaio. Versa la restante acqua e continua a mescolare finché non otterrai una miscela omogenea.
  • Prendi il contenitore circolare più grande e versa un po’ di olio baby o vaselina all’interno, stendendolo su tutta la parte interna con della carta da cucina. Passa l’olio baby anche sul bicchiere.
  • Versa una parte del cemento nel contenitore, quindi inserisci all’interno il bicchiere, riempiendolo di sassolini o palline per mantenerlo fermo.
  • Procedi nello stesso modo con l’altro contenitore.
  • Lascia asciugare, estrai il bicchiere e rimuovi il contenitore dal vaso di cemento, che a questo punto sarà diventato solido.
  • Passa della carta vetrata su tutto il vaso, dopodiché passa alla fase decorativa utilizzando colori acrilici delle tonalità preferite.
  • Non ti resta che inserire le piantine.

Vasi fai da te con barattoli di vetro

Per questo progetto di riciclo creativo occorrono pochissime cose: barattolo di vetro, corteccia finta, corda sottile, juta, colla a caldo, terriccio, piantina preferibilmente grassa. In alternativa, per la decorazione puoi usare nastrini, lana o qualunque altro materiale a piacere. Per prima cosa lava il barattolo per rimuovere eventuali etichette o residui di colla. Puoi usare acqua calda e detersivo strofinandolo bene con una spugnetta. Asciugalo e passa alla fase creativa.

Avvolgi il primo vasetto con la juta fissandola con un pizzico di colla a caldo, aggiungi un pezzetto di corda sottile al centro chiudendola con un piccolo nodo. In alternativa puoi utilizzare un nastro di corteccia, avvolto intorno allo stesso e fissato con la solita colla. Infine avvolgi la bocca del barattolo con corda sottile chiudendo con un piccolo nodo.

Ora è il momento di inserire il terriccio facendo attenzione a non sporcare. E’ un’operazione semplice ma richiede pazienza onde evitare di sparpagliare terra ovunque. In ogni caso, se dovesse accadere, basterà soffiare sul barattolo per rimuovere eventuali tracce. Riempi il barattolo quasi fino all’orlo, lasciando un po’ di spazio per inserire la piantina prescelta. Inserisci la piantina nel terriccio, ovviamente dovrà corrispondere alle dimensioni del barattolo, quindi sceglila preventivamente. Aggiungi un po’ di terriccio e voilà, il vaso per piante è pronto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *