Home Moda Ecosostenibile Graphi-Tee di WRAD: la t-shirt sostenibile che parte dalla tradizione

Graphi-Tee di WRAD: la t-shirt sostenibile che parte dalla tradizione

Anche la moda desidera cambiare in termini di sostenibilità e inclusività abbandonando tinture chimiche per i propri tessuti: scopriamo che cos'è Graphi-Tee creata all'interno dell'innovativo progetto WRAD.

Che la forza della grafite sia con te! Graphi-Tee di WRAD non è “solo” una t-shirt eco-sostenibile e gender free. La sua caratteristica principale è che è tinta con la grafite raccolta dagli scarti di lavorazioni industriali, senza neanche un componente chimico per la tintura. Come sia venuto in mente ad un gruppo di tre giovani armati di etica green e una buona dose di curiosità, di sviluppare questo processo, lo si può leggere sul sito di WRAD corredato da un bel video che racconta il viaggio verso la sostenibilità. Monterosso Calabro, provincia di Vibo Valentia: Matteo Ward, Victor Santiago e Silvia Giovanardi, i co-fondatori di WRAD, esplorano in questo piccolo paese della Calabria l’antica tecnica di tintura con la grafite, minerale presente in abbondanza nella zona. Tra abbracci, risa e condivisioni tornano a casa con l’idea di quella che poi sarebbe diventata GRAPHI-TEE.

LEGGI ANCHE: Moda sostenibile, l’importanza dei controlli sulla filiera

La t-shirt sostenbile Graphi-Tee di WRAD per una moda gender free

Per scegliere una t-shirt WRAD sul loro sito non c’è bisogno di selezionare il proprio genere. Basta indicare l’altezza e il “fit”, la taglia a scelta tra S, M, L e XL. Considerati questi due parametri la maglietta può star bene a tutti, senza specificare il genere di appartenenza. Sempre di più la moda non si indirizza ad un sesso specifico, volendo essere quanto più inclusiva possibile. Al bando gli stereotipi e le categorizzazioni, lo stile è gender fluid e va bene a chiunque abbia voglia di indossare quel capo. Nella pagina del sito troviamo lo statement: Nobody needs another grey t-shirt but we all need to challenge the status quo (Nessuno ha bisogno di un’altra maglietta grigia, ma tutti abbiamo bisogno di lanciare una sfida alla situazione attuale). Anche la moda desidera cambiare in termini di sostenibilità e inclusività.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WRÅD 🇪🇺 (@wrad_living) in data:

La filosofia WRAD: Sii il cambiamento che vuoi essere

Non si definiscono un brand, piuttosto una call to action ossia: un invito all’azione. WRÅD infatti è paladino di una moda sostenibile che si fa anche sempre più gender free. L’industria della moda è un sistema produttivo molto inquinante. Il punto di partenza dell’azione di WRAD è stato chiedersi come fare per contrastare tutto questo. Nel 2015 il team di WRAD lascia i rispettivi lavori e inizia a costruire il progetto WRAD per un’innovazione sostenibile e per aumentare la consapevolezza che ognuno può fare la propria parte. Si può partire anche dall’abbigliamento, e in generale dai comportamenti di acquisto. Grazie al programma di ricerca e sviluppo insieme a Perpetua, WRAD propone un abbigliamento liberatorio per persone con lo stesso tipo di sensibilità e attitudine degli ideatori, per sostenere insieme il cambiamento e creare un mondo più sostenibile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WRÅD 🇪🇺 (@wrad_living) in data:

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Cotone organico: che cos’è?

I brand più virtuosi da conoscere