Home Fitoterapia Tisana alla malva: come si prepara e a cosa serve

Tisana alla malva: come si prepara e a cosa serve

Tisana alla malva: vediamo come si prepara e a cosa serve. Si tratta di un rimedio molto utile contro i malanni di stagione e per questo la tisana viene assunta spesso in caso di infiammazioni: le sue proprietà antinfiammatorie e lenitive la rendono perfetta in ogni occasione. E’ una bevanda adatta a tutti, perché può essere assunta dai bambini, dai più grandi e dalle donne in gravidanza. Tra le sue proprietà benefiche troviamo l’azione emolliente, idratante, fluidificante e antiossidante. Tutto questo la rende una bevanda dai grandi benefici per la salute del nostro organismo. Vediamo come prepararla e perché è bene assumerla.

Indietro

Come si prepara la tisana alla malva

tisana malva come si prepara


La tisana alla malva viene realizzata a partire dalle foglie o dai fiori della pianta. Si possono utilizzare elementi freschi oppure essiccati e sminuzzati. E’ fondamentale l’utilizzo dell’acqua per l’infuso, perché in questo modo si favorisce l’estrazione dei principi attivi dalle parti della pianta utilizzate per la tisana. La preparazione della bevanda si può realizzare a partire da 5 grammi di fiori e 10 grammi di foglie. E’ bene raccogliere questi elementi dalla pianta nei mesi di giugno e luglio, perché è proprio in questo periodo che si può riscontrare una maggiore concentrazione dei principi attivi. Fiori e foglie vanno sminuzzati e fatti essiccare all’aria aperta. Bisogna fare bollire una tazza di acqua e versarla su foglie e fiori, facendo riposare per 5 minuti. Questa tisana deve essere bevuta calda.

Indietro