Home Riscaldamento Globale Scioglimento ghiacciai: il più profondo al mondo rischia di scomparire

Scioglimento ghiacciai: il più profondo al mondo rischia di scomparire

Secondo la Nasa il ghiacciaio più profondo al mondo, il Denman, rischia di scomparire a causa del surriscaldamento globale.

A proposito di scioglimento ghiacciai, questa volta a esserne colpito è il più profondo al mondo. Si chiama ghiacciaio Denman, si trova nella calotta antartica, e secondo i ricercatori dell’Uci e del Jet Propulsion Laboratory della Nasa, ha già perso 268 miliardi di tonnellate. Inoltre in 22 anni si è ritirato di 5 chilometri. Cosa comporterebbe lo scioglimento dovesse essere totale? Un innalzamento del mare di 1,5 metri, la triste realtà.

Scioglimento ghiacciai: il Denman ha già perso 268 miliardi di tonnellate

Grazie ai radar satellitari della costellazione COSMO SkyMed, la Nasa ha raccolto dati preziosi sul Canyon Denman nel periodo compreso tra il 1996 e il 2018. Dati che le hanno permesso di analizzare i cambiamenti subiti dal ghiacciaio, il più profondo al mondo, nel corso di 22 anni.

La ricerca in questione si intitola “Grounding line retreat of Denman Glacier, East Antarctica, measured with COSMO‐SkyMed radar interferometry data“. È stata pubblicata sulla rivista Geophysical Research Letters dell’American Geophysical Union.

Secondo i ricercatori, ad aver contribuito al suo scioglimento, per ora non integrale, sono stati il riscaldamento globale e la temperatura più alta dell’acqua degli oceani.

Gli esperti affermano che non sia possibile prevedere quanto ci vorrà perché il Denman si sciolga completamente, anche perché ci sono vari fattori da tenere in considerazione.

Tuttavia, secondo Virginia Brancat del laboratorio Nasa, il fianco orientale del ghiacciaio è quello più protetto per via di una cresta subglaciale. Mentre il fianco occidentale, che ha una profonda depressione e una ripida pendenza, è più predisposto allo scioglimento. Difatti riesce a incamerare più acqua proveniente dall’Oceano.

Eric Rignot, ricercatore della Nasa, ha affermato che Denman è in questo momento il ghiacciaio dell’Antartide orientale più a rischio, a differenza degli altri ancora abbastanza stabili.

E purtroppo lo scioglimento dei ghiacciai è un fenomeno sempre più diffuso che potrebbe avere conseguenze letali sul Pianeta.