Home Animali Tigre in estinzione: le principali cause che stanno portando alla scomparsa

Tigre in estinzione: le principali cause che stanno portando alla scomparsa

Secondo il WWF dal 1900 ad oggi sono state uccise oltre 95.000 tigri, ogni settimana a causa del commercio illegale perdono la vita due esemplari, spesso utilizzati per la medicina tradizionale. Rispetto al secolo scorso, è scomparso il 97% delle tigri in natura, quindi stiamo parlando di una vera e propria estinzione tigre. Quali sono le principali cause ed è possibile rimediare prima che sia troppo tardi?

Purtroppo la tigre in estinzione è una triste realtà e molte associazioni, tra cui il WWF, stanno cercando di rimediare a questa terribile perdita. Il WWF, in particolare, si sta impegnando per raddoppiare il numero di tigri entro il 2022, e per riuscirci porta avanti importanti programmi di tutela e conservazione, che supporta anche grazie alle donazioni dei privati.

Ma c’è poco tempo a disposizione perchè entro 2 anni le tigri potrebbero scomparire totalmente dalla faccia della Terra. D’altronde nel 2010 ne rimanevano soltanto 3.200 in natura e la situazione, nel frattempo, non è migliorata.

Purtroppo c’è anche chi, come fece anni fa il Governo di Giakarta, in Indonesia, ha sperimentato metodi alternativi di conservazione non solo bizzarri ma anche inutili e dannosi. Il Governo aveva deciso di aprire le adozioni di un esemplare di tigre di Sumatra per salvare la specie dall’estinzione, ma ovviamente si trattava di una soluzione assurda che gli stessi animalisti criticarono immediatamente, sottolineando che l’unico modo per salvarla fosse tutelare il suo habitat naturale, la foresta.

Difatti tra le principali cause per l’estinzione delle tigri c’è proprio la deforestazione di molte aree abitate dai felini.

Tigre dai denti a sciabola già estinta

L’estinzione della tigre dai denti a sciabola avvenne circa 12mila anni fa e sebbene alcuni studi scientifici stiano mettendo in dubbio le tesi più accreditate sulle cause dell’estinzione, in linea generale si ritiene che questi antichi felini siano scomparsi per la difficoltà di procurarsi cibo, sopraggiunte dopo i cambiamenti climatici che hanno contraddistinto la fine dell’ultima era glaciale.

Estinzione tigre del Bengala

La tigre del Bengala, sottospecie che vive in India, Nepal, Bangladesh, Bhutan, Birmania e Tibet, è ormai una specie a rischio di estinzione per vari motivi.

Innanzitutto la deforestazione che ha ridotto l’habitat naturale delle tigri e che potrebbe ridurlo sempre di più. Seguono il bracconaggio e il commercio illegale di parti del corpo utilizzate spesso nella medicina tradizionale.

Anche le comunità locali, che sopravvivono grazie al bestiame, spesso uccidono le tigri per evitare che, a loro volta, uccidano i loro animali, fonti di sostentamento preziose nel bel mezzo della povertà.

Per quanto riguarda l’estinzione della tigre bianca, secondo il Florida Sanctuary Big Cat Rescue, in natura non la si vede più ormai dagli anni 50 e le tigri nate successivamente sarebbero frutto di incroci tra consanguinei voluti dall’uomo, grazie ai quali si può ottenere il manto bianco. Purtroppo questi incroci non sono affatto innocui, ma causano spesso problemi di varia natura alle tigri, talvolta deformandole completamente.

Inoltre, sempre il Big Cat rescue, specifica che la tigre bianca non è una specie in via di estinzione, ma semplicemente nata da questi incroci pericolosi.

Tigre siberiana: prossima all’estinzione

Altra tigre a rischio estinzione è quella siberiana, di cui rimarrebbero pochi esemplari al mondo, e la causa dell’estinzione della tigre siberiana sarebbe da ricercare sia nella riduzione dell’habitat dovuta alla solita deforestazione, sia nella caccia alla sua pelle e alle sue ossa, utilizzati frequentemente nella medicina tradizionale.

Si tratta di un felino molto simile alla tigre del Bengala già citata, caratterizzato da strisce orizzontali mimetiche, corpo atletico, colore giallo chiaro, pelo spesso e folto che la aiuta a proteggersi dal clima freddo in cui vive. Purtroppo anch’essa potrebbe scomparire totalmente!

SCOPRI TUTTI GLI ANIMALI IN VIA DI ESTINZIONE