Home Eco Natale Ricette di Natale vegan Pinolata vegana: la ricetta cruelty free

Pinolata vegana: la ricetta cruelty free

[multipage]pinolata vegana
La pinolata vegana è un’ottima alternativa alla ricetta classica di questo dolce tipico della tradizione toscana. La ricetta cruelty free è molto semplice e prevede l’utilizzo di farina integrale, latte di soia, maizena e di una crema a base di pinoli. La torta è altrettanto saporita e il procedimento alla portata di cuoca poco esperta! Vale la pena provare. [/multipage]

[multipage]Ingredienti
pinoli
Per preparare la pinolata vegana vi occorrono:

  • 200 grammi di farina integrale
  • 200 ml di latte di soia
  • 10 grammi di maizena
  • lievito per dolci
  • zucchero di canna
  • un pizzico di sale
  • 300 grammi di pinoli
  • Per la crema:

  • 350 ml di acqua
  • vaniglia
  • scorza di 1 limone
  • 60 grammi di cous cous
  • altro zucchero di canna

[/multipage]
[multipage]Preparate la crema di cous cous
cuocere cous cous
Cuocete il cous cous secondo le indicazioni riportate sulla confezione e conditelo con gli ingredienti per la crema.
Guarda la ricetta della pasta frolla vegana
[/multipage]
[multipage]Frullate la crema
frullare crema
Una volta che il cous cous sarà cotto frullatelo più o meno a lungo a seconda della consistenza desiderata. Lasciate raffreddare.
Guarda le ricette delle torte vegane semplici e veloci
[/multipage]
[multipage]Mescolate gli ingredienti secchi dell’impasto
mescolare ingredienti secchi
Mescolate la farina integrale con la maizena, il lievito e lo zucchero di canna, aggiungendo un pizzico di sale. Aggiungete anche il latte di soia e continuate a mescolare.[/multipage]
[multipage]Collocate l’impasto nella tortiera
impasto in tortiera
Fate un primo strato di impasto e collocatelo nella tortiera, aggiungete la crema di cous cous e coprite con il resto dell’impasto, aggiungendo una manciata di pinoli.[/multipage]
[multipage]Infornate la pinolata
torta in forno
Ora non vi resta che infornare la pinolata a 180 gradi in forno ventilato per una ventina di minuti. [/multipage]

Articolo precedenteGinseng: proprietà e benefici
Articolo successivoGazpacho vegan: la ricetta