Pannelli solari: questi costano meno di 2.000 euro

Pannelli solari (Pixabay)
Pannelli solari (Pixabay)

I pannelli solari convertono l’energia solare in energia elettrica, aiutano l’ambiente, fanno risparmiare e alcuni costano meno di 2000 euro

 

Tra le tante conseguenze della guerra in Ucraina, il cercare disperatamente di diventare indipendenti dai rifornimenti russi per l’energia. Un grande problema per il quale si stanno pensando varie opzioni pur di trovare valide alternative. Ad esempio si tenta di rendere più semplice l’accesso e la regolamentazione per le energie rinnovabili.

Un importante cambio di rotta che potrà permettere al nostro Paese di fare un piccolo passo avanti, salvaguardando l’ambiente e potendo anche risparmiare i costi in bolletta. Il Decreto Energia proposto e poi approvato dal Governo, adesso è legge. Ad esempio sapevate che i pannelli solari posso essere posizionati anche sul balcone? Scopriamo meglio di cosa si tratta.

Pannelli solari anche sul balcone di casa

Installazione pannello solare (Pixabay)
Installazione pannello solare (Pixabay)

Il Decreto Energia è diventato legge, cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta. Partiamo con il dire che diventerà “manutenzione ordinaria” l’installazione di pannelli fotovoltaici sugli immobili. Utilizzando un modello unico semplificato si potrà installare un impianto di 200 kW di potenza. Sarà tutto possibile senza passare per l’autorizzazione paesaggistica, sia per gli edifici privati sia all’interno dei centri storici. Resteranno però, per determinate zone, dei permessi specifici da dover richiedere.

Leggi anche: Affitto del tetto per il fotovoltaico: come fare e a chi rivolgersi

Una “particolarità” che forse non tutti conoscono, è che si possano installare i pannelli solari anche sul proprio balcone di casa. Ovviamente il terrazzo dovrà essere ben esposto al sole, ma nel caso in cui si abbia questo requisito, potrebbe essere una valida alternativa riuscendo anche a risparmiare di molto rispetto alle classiche bollette. Non si necessiterà di nessuna autorizzazione, basterà il modello unico apposito per il fotovoltaico e la comunicazione dell’impianto. Si parla di un pannello che può essere di massimo 2.4 kWh. E’ provvisto di una batteria di accumulo che sarà di enorme aiuto quando ad esempio, ci sarà  minore produzione. Inoltre può essere installato su ruote, potendo così essere spostato.

Leggi anche: Smartflower: l’impianto fotovoltaico che funziona come un girasole

Necessario sia per gli impianti fotovoltaici installati sul tetto e sia per quelli in balcone, un contatore bidirezionale. Questo serve per misurare sia l’energia prodotta che quella utilizzata. Le cifre per l’installazione di un impianto in casa si aggirano intorno ai 1500 euro ai quali aggiungere la manodopera. Mentre per i costi per l’impianto “da balcone” le cifre vanno dai 600 ai 1000 euro.