Gettare rifiuti dal finestrino: attenzione, cosa si rischia

Gettare rifiuti dall'auto multa
Gettare rifiuti dall'auto (Foto Adobe)

Non è solamente questione di maleducazione, gettare i rifiuti dal finestrino dell’auto è anche poco gentile nei confronti dell’ambiente e potenzialmente pericoloso. Per questo motivo chi lo fa rischia multe salate, e ci sono delle novità.

Gettare i rifiuti dal finestrino dell’auto è infatti una violazione del codice della strada e per questo è punibile con multe di entità variabile, oggetto di un recente cambiamento. Questo perché non è solamente un gesto dannoso per l’ambiente, ma anche pericoloso per la sicurezza degli altri automobilisti.

Cosa rischia chi getta rifiuti dal finestrino dell’auto?

rifiuti gettare finestrino auto multa
(Michael Webb – Pixabay)

Gettare i rifiuti dal finestrino: chi lo fa rischia multe salate, ma ci sono delle novità. È quello che dice la legge del decreto Infrastrutture che ha raddoppiato le sanzioni per chi getta rifiuti dall’auto in movimento o in sosta. L‘articolo 15 del codice della strada vieta infatti di “insozzare la strada o le sue pertinenze gettando rifiuti o oggetti dai veicoli in sosta o in movimento“.

Leggi anche: Carta igienica tossica: quando bisogna fare attenzione

I motivi sono molteplici. Può sembrare infatti innocuo gettare una buccia di banana o il mozzicone di sigaretta dall’auto in movimento, ma non sono azioni prive di pericoli. In primo luogo se gli oggetti sono in plastica o simili, inquinano l’ambiente. Se poi accidentalmente questo oggetto finisce sul lunotto anteriore di un auto in corsa questo può spaventare il conducente o distrarlo, creando una situazione pericolosa. I resti di cibo sulla strada possono inoltre attrarre animali in mezzo alla careggiata.

Leggi anche: Ecoturismo Italia: guida per un viaggio green

Abbiamo visto i rischi per l’ambiente e per le altre persone, ma cosa rischia chi getta i rifiuti dal finestrino? Prima della legge Infrastrutture il gesto era punito con una sanzione amministrativa da 26 a 102 euro e con quella accessoria di dover ripristinare a proprie spese l’area sporcata. Con il raddoppio della sanzione la minima è arrivata a 52 euro.

Per chi invece getta rifiuti che possano sporcare la strada recandovi un danno difficile da pulire, il caso ad esempio di una gomma da masticare, la sanzione è maggiore. La multa prevista andava da 108 a 433 euro. Sempre la conversione in legge del decreto Infrastrutture ha raddoppiato il minimo della sanzione a 216 euro.