Home Orto in casa Prezzemolo in vaso: semina, cura e coltivazione

Prezzemolo in vaso: semina, cura e coltivazione

Tutto quello che c'è da sapere sulla coltivazione del prezzemolo in vaso, come mantenerlo, curarlo e tagliarlo. Dai semi alla raccolta, passando per la potatura e alcune malattie da riconoscere, ecco la guida completa per curare al meglio il prezzemolo coltivato.

Vi siete mai chiesti come coltivare prezzemolo in vaso in casa? Questa erba aromatica è una delle più comuni in cucina, certamente tra quelle da non farsi mai mancare in dispensa. Il suo tocco fresco e intenso si sposa perfettamente con le verdure, e possiamo usarla per insaporire anche carni e pesce. Il clima ideale per la coltivazione del prezzemolo è quello tipicamente mediterraneo, ma quando si semina il prezzemolo? Praticamente tutto l’anno, che sia inverno o estate, autunnno o primavera… In questa guida green parleremo di alcuni aspetti chiave della coltivazione del prezzemolo in vaso, andando a toccare i seguenti argomenti:
  • Come seminare il prezzemolo in vaso
  • Terreno per la semina
  • Esposizione del vaso
  • Come potare il prezzemolo in vaso
  • Malattie del prezzemolo
  • Concimi naturali
  • Quanta acqua occorre dare al prezzemolo in vaso?
  • Piantumazione e rinvaso
  • Raccolta del prezzemolo
Indietro

Prezzemolo: proprietà, benenefici e controindicazioni

Il prezzemolo ha diverse proprietà e offre altrettanti benefici all’organismo. Ferro, calcio, fosforo, vitamine A, C e K sono soltanto alcuni degli elementi che contiene. Stimola la digestione e aiuta nel processo di depurazione attraverso il fegato, ed è anche un diuretico indicato contro ritenzione idrica e aiuta contro i reumatismi.

Il prezzemolo contiene anche flavonoidi, che hanno proprietà antiossidanti e producono effetti antisettici, antispasmodici e depurativi. Una vera miniera di benefici per il corpo, dunque, ma non senza alcune piccole controindicazioni. È sconsigliato il consumo a chi ha problemi a carico dei reni, e si raccomanda l’uso moderato in gravidanza (in elevate dosi può stimolare le contrazioni uterine).

Indietro