Cambio stagione: come eliminare la muffa dall’armadio

Abiti (Foto Pixabay)
Abiti (Foto Pixabay)

Con l’arrivo del bel tempo anche il tanto atteso, ma un po’ temuto, cambio stagione. Non amato da molti, si impegnano giorni e giorni per decidere finalmente di aprire l’armadio, tirare fuori tutto e rimpiazzare con indumenti più leggeri, freschi e dai vivaci colori.

Potrebbe capitare però di avere spiacevoli sorprese. Svuotando il mobile la fuoriuscita di cattivo odore preannuncia qualcosa di tragico: la muffa. La sua causa è sempre l’umidità, ma non bisogna cedere alla disperazione, ci sono piccoli accorgimenti per far si che questo non avvenga e metodi efficaci per eliminarla.

Come tenere lontano la muffa dall’armadio

Guardaroba (Foto Pixabay)
Guardaroba (Foto Pixabay)

Il cambio stagione è un pensiero che preoccupa molti. Dover svuotare l’armadio e risistemarlo è un impegno che porta via molto tempo e fatica. In più si potrebbe incombere in uno spiacevole problema: la muffa.

Fastidiosa e insidiosa, non lascia in pace neanche i mobili che più si usano nell’arco della giornata. La causa è sempre l’umidità che può essere per via delle infiltrazioni dal muro o per degli abiti riposti non asciutti ancora del tutto.

Leggi anche: Muffa a casa: un trucco per eliminarla subito

Importante sapere, prima di proporre metodi per poterla eliminare, che la muffa sia se in grandi, o piccole quantità è comunque tossica, perciò cercare sempre di non inalarla. Per poter rimuovere le macchie all’interno dell’armadio, basterà procurarsi:

  • 3 cucchiai di bicarbonato
  • 3 cucchiai di sale fino
  • 1 litro d’acqua
  • 3 cucchiai di acqua ossigenata
  • uno spruzzino

Si farà sciogliere nell’acqua e acqua ossigenata, il sale e il bicarbonato e poi mettere la soluzione all’interno dello spruzzino. Basterà spruzzare un po’ di prodotto sulla zona interessata e la muffa sarà solo un ricordo.

Leggi anche: Rimedi naturali contro la muffa: una guida pratica

Se invece servirà una pulizia più approfondita dell’intero dell’armadio, in una bacinella con l’acqua si mescolerà mezza tazza di aceto, potendo aggiungere delle gocce di olio essenziale. Con un panno pulire tutte le superfici e quando si sarà asciugato si potranno risistemare gli abiti.

Per quanto riguarda come prevenirla, si potrà sia inserire all’interno di un sacchettino di cotone del truciolato (lo scarto del legname non trattato) e un fiore di anice o stecca di cannella, posizionandolo nell’armadio, tenendo così lontano l’umidità e ottenendo un buon profumo, o far arieggiare il mobile stesso.

Leggi anche: Come affrontare il cambio di stagione: una guida naturale contro lo stress

Per qualche minuto al giorno aprire le ante e far cambiare l’aria, impedendo così alla muffa di crearsi. Anche se il cambio stagione resterà un’incombenza necessaria ma che non molti amano, l’umidità e la muffa non saranno più un problema potendo non preoccuparsene più.