Blocco del traffico a Torino domenica 20 Febbraio: i percorsi da seguire

Il blocco del traffico a Torino di domenica 20 Febbraio si avvicina e sono in molti coloro che si chiedono quali sono i percorsi stradali che si possono seguire dalle 10 alle 18, gli orari del blocco della circolazione. Il blocco del traffico interesserà anche quei comuni dell’area metropolitana che hanno deciso di aderire all’iniziativa a sostegno della lotta all’inquinamento dell’aria. Di questi comuni non fa parte Ivrea, che ha comunicato la sua mancanza di adesione dettata dal Carnevale. Si spera che questa domenica ecologica serva alla sostenibilità ambientale.

Come fa notare Legambiente a proposito del blocco traffico, nelle città italiane c’è troppo smog. Ma come fare a districarsi fra i percorsi stradali chiusi? Innanzi tutto possiamo tenere conto di una serie di informazioni utili a garantire la piena attuazione di una mobilità sostenibile e priva delle conseguenze in termini di danni ambientali provocate dalle emissioni di anidride carbonica.
 
È il caso di chiedersi se il blocco traffico serve o no. Per una domenica al bando i veicoli a motore a combustione interna e via libera invece per le automobili a metano o gpl, tranne nella zona della Ztl Centrale.
 
Si potrà circolare liberamente sulla tangenziale e sulle strade che collegano i confini comunali con i vari parcheggi di interscambio. Per raggiungere questi ultimi il percorso più breve da compiere è il seguente:
 
Corso Casale – Corso Moncalieri – Ponte Balbis – Viale Dogliotti – Corso Unità d’Italia – Piazza Polonia – Corso Spezia – Sottopasso Spezia – sottopasso Lingotto – Rotonda Maroncelli – Corso Maroncelli – Corso Traiano – Corso Agnelli (tratto Piazzale Caio Mario – via Pernati di Momo) – Corso Settembrini – Corso Unione Sovietica (tratto confine-Corso Traiano) – Piazzale Caio Mario – Corso Orbassano (tratto confine-Piazza Omero) -Via Guido Reni – Via Maria Mazzarello – Via de Sanctis – Piazza Massaua – Via Pietro Cossa -Piazza Cirene – Via Sansovino – Piazza Stampalia – Via Veronese (tratto Piazza Stampalia – via Beato Angelico) – Via Reiss Romoli – Corso Vercelli (tratto via Reiss Romoli – parcheggio Stura) – Corso Grosseto (da raccordo autostradale aeroporto di Caselle – Corso Vercelli) – Via Botticelli – Piazza Rebaudengo – Piazza Sofia – Strada di Settimo – Ponte Amedeo VIII – Corso Giulio Cesare (tratto confine-Piazzale Romolo e Remo) – Lungo Stura Lazio – Piazza Coriolano – Viale Agudio – Piazza Pasini.

0 thoughts on “Blocco del traffico a Torino domenica 20 Febbraio: i percorsi da seguire

  1. inquinamento? se continuano a stringere le strade è obbligano le auto a delle code interminabili come pretendono di ridurre l’inquinamento con una domenica a piedi? mi chiedo chi progetta il restringimento delle carreggiate se a mai capito qualcosa di traffico visto chè + stringono le strade + aumenta lo smog,si lo fà per la sicurezza ma non si rende conto che non serve a nulla? tanto chi guida male ce là nel DNA,SALUTI

  2. A PROPOSITO.VISTO CHE PARLIAMO DI SMOG,quante caldaie ci sono ancora a carbone e a legna? non dovevano essere sostituite? come mai non è stato eseguito un censimento delle caldaie a carbone? e non e stato preso nessun provvedimento per la sostituzione?

  3. La questione dell’inquinamento è molto complicata. Di certo il blocco del traffico non risolve tutti problemi, ma occorrono strategie più ampie e multifattoriali nell’ambito di un impegfno collettivo da tenere in considerazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *