Settimana per la riduzione dei rifiuti: dal 16 al 24 novembre iniziative green contro gli sprechi [VIDEO]

Settimana per la riduzione dei rifiuti: dal 16 al 24 novembre iniziative green contro gli sprechi [VIDEO]

Dal 16 al 24 novembre al via la settimana per la riduzione dei rifiuti

da in Riciclo, Riciclo Rifiuti, Rifiuti
Ultimo aggiornamento:

    settimana per la riduzione dei rifiuti

    A breve la settimana per la riduzione dei rifiuti. Dal 16 al 24 novembre anche nel nostro Paese si svolgeranno molte iniziative green, che hanno diversi obiettivi. Lo scopo è quello di promuovere delle azioni per accrescere la consapevolezza sulle possibili strategie di riduzione, mettere in evidenza esempi virtuosi e sottolineare i legami esistenti tra pratiche di ecocompatibilità e sviluppo sostenibile. Sensibilizzare sull’argomento è molto importante, per avere la possibilità di costruire un mondo più in linea con il rispetto delle risorse naturali.

    Tante sono le iniziative in tutta Italia in occasione della settimana per la riduzione dei rifiuti. Ci sono eventi che sono stati organizzati con l’obiettivo di attuare un’opera di prevenzione, che possa coinvolgere non soltanto i consumatori, ma anche le istituzioni. Sono stati predisposti da diversi Comuni depliant informativi, che saranno inviati alle scuole e ad altri punti strategici dei territori. I temi più dibattuti sono quelli della raccolta differenziata e del riciclo. Alcune città, come, ad esempio, Venezia, hanno organizzato dei corsi di formazione e cercheranno di stimolare gli impegni individuali relativi alle pratiche ecosostenibili che i singoli cittadini possono svolgere nella vita quotidiana.

    A Napoli è stato organizzato un incontro di sensibilizzazione della cittadinanza sull’impatto dello stile di vita e dei consumi. Varie associazioni italiane ed europee saranno coinvolte nel far comprendere l’importanza della lotta agli sprechi, puntando sulla partecipazione sia dei pubblici che dei privati. Dal 22 al 24 novembre, presso la Cascina Cuccagna di Milano, si svolgerà la prima edizione di Giacimenti Urbani, una mostra, che vuol far comprendere il valore dei rifiuti nella vita di tutti i giorni. Essi sono molto importanti, perché possono essere addirittura considerati i giacimenti del terzo millennio. Gli eventi previsti consisteranno in tavole rotonde, aree del baratto, laboratori di esperienza sensoriale e di creatività collettiva.

    Il riciclo creativo costituisce una pratica ecosostenibile a tutti gli effetti, perché consente di ridurre la produzione dei rifiuti e, quindi, di rispettare l’ambiente.

    Dovremmo imparare a non gettare via tutto ciò che riteniamo non ci possa servire più. Il valore del recupero è molto importante, se vogliamo contribuire a rendere più ecosostenibile il nostro pianeta. Qualunque cosa può essere riciclata, dalla stoffa, per mettere a punto tante idee facili e veloci, alla carta, con la quale si possono fare tanti lavoretti fai da te, sbizzarrendo la nostra fantasia. Forse non tutti lo sanno, ma ci sono dei materiali che si prestano bene al riutilizzo, anche per idee innovative: sapevate che dai pallet è possibile ricavare persino degli arredi? Da non dimenticare poi tutti gli addobbi natalizi che possono essere creati attraverso il riuso di molti oggetti, barattoli di vetro, bottoni, tappi di sughero e molto altro ancora. Basta soltanto possedere una buona dose di manualità, per riuscire a realizzare delle creazioni sorprendenti.

    In occasione della settimana per la riduzione dei rifiuti, la Onlus HUMANA ha organizzato ReinVestiamoli, una raccolta di abiti usati. Presso il punto vendita milanese HUMANA Vintage i cittadini potranno portare vestiti, scarpe, biancheria per la casa, accessori, per scoprire il valore che il riutilizzo ha sia in termini di tutela ambientale che di solidarietà. Ma c’è un altro aspetto che verrà preso in considerazione ed è quello che riguarda il risparmio per i consumatori. In tempi di crisi, puntare sulla riduzione dei costi è fondamentale, come incentivare la filiera corta. Se poi a tutto ciò si unisce la possibilità di sostenere progetti di sviluppo umanitari, anche in altri continenti, l’importanza del recupero diventa più concretamente visibile.

    Con la crisi economica diventano indispensabili tutti quei servizi, che ci aiutano a mettere in atto il recupero degli oggetti. Ecco perché, specialmente ultimamente, sono stati creati in rete tanti siti per il baratto (GUARDA TUTTI I PORTALI PER IL RIUSO SU INTERNET). Fra i più noti possiamo citare Eticambio, che ha come obiettivo il non mettere a rischio le risorse del pianeta e di promuovere dei consumi più oculati. Un altro di questi servizi online è Reoose, un vero ecostore, in cui ogni oggetto inserito ha un preciso valore in termini di crediti, che possono essere utilizzati per la promozione dell’etica dello scambio. Anche il tempo diventa prezioso. Basti pensare che c’è anche il sito Banca del tempo: possiamo trovare dei ritagli nella nostra vita di ogni giorno, per mettere a disposizione il nostro tempo a favore degli altri e superare l’incomunicabilità e la mancanza di relazioni che spesso caratterizzano la contemporaneità.

    967

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN RicicloRiciclo RifiutiRifiuti
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI