Isole ecologiche Milano: orari, dove sono e informazioni

L’AMSA a Milano offre un servizio gratuito di ritiro dei rifiuti ingombranti, mettendo a disposizione delle isole ecologiche in cui conferire i rifiuti che non possono essere gettati in discarica.

da , il

    Le isole ecologiche sono delle aree attrezzate adibite alla raccolta differenziata di quei rifiuti che non possono essere gettati in discarica, perché sono pericolosi. Sono importanti perché riescono a prevenire l’inquinamento da sostanze nocive. A Milano esiste un servizio apposito: l’AMSA. D’altronde non dobbiamo dimenticare che il capoluogo lombardo è una metropoli che si estende per 182 chilometri quadrati. Nella città è stato attivato un sistema di raccolta porta a porta, ma esistono anche dei luoghi in cui conferire immondizia ingombrante.

    I colori dei sacchi

    La raccolta a Milano si basa sull’uso di sacchi di colore diverso a seconda della spazzatura, la quale va conferita nel sacco giallo per quanto riguarda le bottiglie di plastica e i flaconi dei detersivi, nel sacco grigio per gli scarti di cibo, nel bidone bianco per carta, cartoni e cartoncini, nel bidone verde per vetro e lattine. Per ciò che è da buttare e occupa un grande spazio ci si può rivolgere alle piattaforme ecologiche.

    Elenco isole ecologiche Milano

    Gli orari di apertura delle isole ecologiche di Milano vanno dal lunedì al sabato dalle 8 alle 19, la domenica dalle 8 alle 15. Ecco quali sono queste aree:

    Via Olgettina 35

    Via Barzaghi 14 (è stata chiusa dal 12 dicembre 2012 su disposizione del Comune di Milano per indagini ambientali)

    Via Corelli 37/2

    Piazzale delle Milizie 1/1

    Via Pedroni 40/1

    Via R. Lombardi 13

    Ritiro AMSA

    L’AMSA mette a disposizione un servizio gratuito di ritiro. Frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, armadi, materassi: sono molti gli oggetti che possono essere ritirati gratuitamente chiamando il numero verde 800.332299. Basta chiamare dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 19:30 e il sabato dalle 7:30 alle 15:30. Si tratta di una chiamata gratuita sia da telefono fisso che da cellulare. Con una chiamata verrà fissato un appuntamento. Chi vuole può anche servirsi di internet. A questo link è disponibile un servizio di prenotazione online. Basta inserire i dati richiesti, che comprendono anche l’indirizzo e il piano da cui effettuare il tutto, e verrà fissato un giorno e un orario per l’espletamento dell’intervento.

    Le tipologie dei materiali

    Alla data stabilita, il materiale da ritirare deve essere depositato sul marciapiede davanti al portone di casa. Il servizio prevede il ritiro di un massimo di otto pezzi. Bisogna però specificare che non è compresa la raccolta di materiale derivato da attività industriali o da lavori di ristrutturazione. Sono esclusi dalla raccolta anche pneumatici, batterie auto, prodotti infiammabili e tossici. Sono esclusi anche tv e monitor con tubo catodico, per ragioni di sicurezza. Per il servizio a domicilio di tutti quegli oggetti che non possono essere gettati in discarica a Milano, bisogna ricordarsi che ci sono dei limiti di accettabilità. Gli scarti da ritirare non devono essere superiori ad un peso di 200 chili per ogni pezzo, il lato maggiore non deve essere superiore a 2,5 metri. Inoltre c’è una frequenza da rispettare, perché non è consentito più di un intervento al mese per ogni utente. Le tipologie di cose che possono essere accettate sono costituite da: mobili, oggetti diversi, come materassi e piante di arredamento, beni durevoli dismessi, ossia frigoriferi, congelatori, altri elettrodomestici, condizionatori d’aria, computer, televisori e monitor senza tubo catodico.