Bacche di maqui: cosa sono e le proprietà

Vediamo cosa sono le bacche di maqui e quali sono le loro proprietà. Contengono grandi quantità di polifenoli e hanno delle spiccate proprietà antiossidanti.

da , il

    Bacche di maqui: scopriamo cosa sono e le loro proprietà benefiche a favore del nostro organismo. Sono frutti simili ai mirtilli, che provengono dalla Patagonia Cilena e garantiscono al nostro corpo tanti effetti positivi, grazie alle loro caratteristiche. Queste bacche blu crescono in un arbusto di grandi dimensioni e contengono grandi quantità di polifenoli, che hanno l’obiettivo di proteggere la pianta dal sole e che hanno un effetto positivo per la nostra salute. Queste sostanze vengono assunte solo tramite l’alimentazione e riescono a bloccare l’infiammazione delle cellule e a rallentare il processo di invecchiamento. Vediamo tutte le proprietà benefiche di queste bacche.

    La pianta

    La pianta che dà origine alle bacche di maqui è l’Aristotelia chilensis, della famiglia delle Elaeocarpaceae. Si trova in particolare nelle foreste dell’Argentina e del Cile. Si tratta di un arbusto di grandi dimensioni, che può raggiungere anche 5 metri di altezza. E’ una pianta sempreverde e per la produzione dei frutti richiede anche diversi anni.

    Contrastano l’invecchiamento

    La principale caratteristica delle bacche di maqui consiste nel contrasto dell’invecchiamento cellulare. Questo succede attraverso le proprietà antiossidanti dei frutti, capaci di contrastare i radicali liberi, i principali responsabili proprio dell’invecchiamento dovuto all’età. Gli effetti positivi si notano direttamente sulla pelle, che diventa più tonica.

    10 rimedi naturali per purificare la pelle

    Agiscono positivamente sul colesterolo

    Le bacche di maqui avrebbero anche un’azione positiva sul colesterolo. Riuscirebbero a stimolare la produzione di quello HDL e a ridurre la formazione di quello LDL, che risulta dannoso per le arterie. Un altro motivo per assumere queste bacche, dal sapore unico nel loro genere.

    Hanno proprietà antinfiammatorie

    I frutti in questione possiedono anche delle modeste proprietà antinfiammatorie. Si possono utilizzare con degli effetti positivi sulla salute in caso di malanni di stagione: risulterebbero utili, infatti, in particolare per quanto riguarda il trattamento di infiammazioni delle prime vie respiratorie e delle mucose orali.

    Sono utili per dimagrire

    Fin dai tempi più antichi le bacche di maqui si dimostrano utili nelle diete dimagranti. Riuscirebbero, infatti, a facilitare lo smaltimento dei grassi in eccesso. Spesso queste bacche vengono utilizzate in associazione agli altri alimenti nelle diete ipocaloriche. In realtà di questa proprietà non ci sono delle conferme da parte della scienza, ma esiste una lunga tradizione a questo proposito.

    10 tisane snellenti per dimagrire in fretta

    Le controindicazioni

    Non sono ancora noti gli eventuali effetti collaterali delle bacche di maqui. Per questo è essenziale, se si vuole assumerle, parlarne con il medico di fiducia. Non si conoscono, infatti, nemmeno le interazioni possibili con dei trattamenti farmacologici. In questo caso sarebbe meglio evitare l’assunzione delle bacche, soprattutto in caso di utilizzo di farmaci che riducono i livelli di colesterolo. In alcuni casi nelle persone che assumono le bacche di maqui è stata riscontrata la presenza di stitichezza.