Home Alimentazione Sana Tisana dei monaci buddisti: funziona? Come si prepara

Tisana dei monaci buddisti: funziona? Come si prepara

La tisana dei monaci buddisti funziona? Scopriamo come si prepara questa bevanda, alla quale sono attribuite molte proprietà benefiche, dalla depurazione al dimagrimento. Le sue origini precise sono sconosciute, ma già nell’undicesimo secolo era nota questa tisana capace di dare all’organismo energia e di migliorare le funzionalità corporee. Si ritiene che questa bevanda sia stata inventata nel quinto secolo, quando si attribuivano poteri sacri all’azione delle erbe. Per diverso tempo la ricetta non è stata resa nota. Oggi invece l’infuso è molto popolare e l’efficacia degli ingredienti è stata confermata anche dalla ricerca scientifica.

Come si prepara

come si prepara tisana monaci buddisti

La tisana dei monaci buddisti nasce dall’unione di diverse erbe, fiori e spezie. Le dosi rimangono un segreto, quindi, se vogliamo prepararla in casa, possiamo provare a sperimentare. Si devono mettere in infusione le foglie di citronella, dall’azione depurativa e antispastica, le foglie di tè verde, dalle ottime proprietà antiossidanti naturali e dalle proprietà stimolanti del metabolismo, i fiori di fiordaliso, dall’azione diuretica e drenante, il succo di aloe in polvere, che riesce a regolarizzare il transito intestinale, e le spezie del Mediterraneo. Queste rappresentano un miscuglio di erbe tipiche dell’area mediterranea, come il rosmarino e la menta piperita. In generale aiutano a contrastare i disturbi dell’apparato digerente. Chi vuole può aggiungere anche le foglie di Tulsi. Questa pianta è ricca di antiossidanti e di principi attivi in grado di rafforzare il sistema immunitario e di ridurre lo stress.
10 tisane per combattere il freddo