Moda green: Gucci a favore dell'ambiente con prodotti ecosostenibili

[galleria id=”1119″]In tema di moda green non possiamo dimenticare l’azione di Gucci a favore dell’ambiente con prodotti ecosostenibili. In ogni caso è da specificare che non è soltanto questo noto marchio ad aderire alle iniziative volte al rispetto dell’ambiente. Infatti anche altre etichette di prestigio, come Puma, Yves Saint Laurent e Stella McCartney hanno dimostrato una particolare sensibilità nei confronti dei problemi ambientali. Tutte queste marche conosciute sono comprese all’interno del PPR Group, un gruppo di moda che ha deciso di lanciare PPR Home, ossia una linea di prodotti ecocompatibili.

Diverse sono state le soluzioni per un ridotto impatto ambientale determinato dalla moda green, come gli appendiabiti in legno liquido. L’obiettivo essenziale è quello di fare in modo che il lusso e la moda possano garantire una maggiore sostenibilità ambientale. A questo proposito Francois-Henri Pinault, amministratore delegato di PPR, ha dichiarato:
 

La mia profonda convinzione che la sostenibilità crea valore è parte della mia visione strategica per il PPR. La sostenibilità può – e deve – fare emergere nuovi modelli di business molto ambizioso e diventare una leva di competitività per i nostri marchi. PPR HOME ci fornirà nuovi approcci più sostenibili per contribuire a un mondo migliore per il lungo termine.

 
Gli esempi di questo tipo sono molteplici. Basti pensare al cappotto di Stella McCartney realizzato con la lana biologica o alle buste di Gucci di carta riciclata. D’altronde il riciclaggio degli abiti è già una tendenza green. Perché quindi non applicarla anche agli accessori? Altro esempio è costituito dai nuovi jeans di Timberland fatti in bamboo e cocco. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti in tema di moda ecocompatibile.

0 thoughts on “Moda green: Gucci a favore dell'ambiente con prodotti ecosostenibili

  1. Buongiorno a tutti! Sono Roberta, una ragazza del corso di “consumi e cittadinanza” dell’Università Cattolica di Milano. Io e i miei colleghi di corso stiamo da mesi discutendo dello sviluppo sostenibile, in particolare nel settore della moda. Ho trovato questo articolo molto interessante, in quanto offre un’altra conferma del fatto che anche in Italia si stia iniziando a sentire davvero la responsabilità del sostenibile. Noi siamo molto attivi su un blog, http://www.sustainability-lab.net, dove ognuno di noi discute, crea spunti, informa gli altri su tutto ciò che riguarda il tema sostenibilità. Il nostro obiettivo è cercare di promuovere una forma di cultura civica. Sarebbe per noi importantissimo se qualcuno di voi cominciasse a curiosare sulla nostra piattaforma, per poi magari contribuire con spunti, idee e opinioni! Grazie mille! Complimenti ancora per tutto il vostro impegno. Roberta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *