Home Cambiamento climatico Effetto serra: cos'è, cause, conseguenze e possibili soluzioni

Effetto serra: cos’è, cause, conseguenze e possibili soluzioni

Che cos’è l’effetto serra? Molti pensano che sia la causa del riscaldamento globale, ma non è esattamente così. La colpa è dell’uomo che sta trasformando un fenomeno naturale benefico in una minaccia per il Pianeta. Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’effetto serra.

L’effetto serra è ritenuto dalla comunità scientifica il principale responsabile del cambiamento climatico e del riscaldamento globale. Questi fenomeni sono ormai evidenti a tutti e stanno già influenzando la nostra vita quotidiana. Ma l’effetto serra è davvero così dannoso? In realtà l’effetto serra è un fenomeno naturale e assolutamente necessario per la vita sulla Terra.

Il pericolo è in realtà dovuto al cosiddetto effetto serra antropico, ovvero dall’eccessivo aumento dell’effetto serra naturale dovuto all’attività umana. Scopriamo allora cos’è l’effetto serra, da cosa è causato e quali conseguenze comporta per il nostro Pianeta.

Cos’è l’effetto serra

Effetto serra spiegazione grafica
Foto Shutterstock | Dimitrios Karamitros

L’effetto serra è il fenomeno grazie al quale è possibile la vita sulla terra. Ma come funziona l’effetto serra? Come sappiamo la Terra è circondata dall’atmosfera, ovvero da uno strato di gas. Tra questi troviamo i cosiddetti gas serra, costituiti principalmente da anidride carbonica (CO2), metano e ozono. I raggi del sole scaldano il nostro Pianeta e questo riemette la radiazione solare sotto forma di raggi infrarossi. I raggi infrarossi però rimangono in parte intrappolati nell’atmosfera grazie all’effetto dei gas serra. In questo modo la temperatura media sul Pianeta risulta di circa 18 °C contro i -10 °C che si avrebbero in assenza di gas serra.

Ma allora perché l’effetto serra è considerato pericoloso? Il pericolo è costituito dall’aumento esponenziale dei gas serra nell’atmosfera dovuto alle attività dell’uomo. Questo fenomeno è noto come effetto serra antropico.

Effetto serra: cause e conseguenze

Effetto serra infografica
Foto Shutterstock | trgrowth

Andiamo ora a scoprire nel dettaglio quali sono le cause e, soprattutto, le tragiche conseguenze dell’aumento dell’effetto serra. Le cause principali si possono riassumere in una sola parola: uomo. Sono infatti le attività umane, in particolare l’uso dei combustibili fossili, ad aumentare la presenza di gas serra nell’atmosfera. Le conseguenze sono catastrofiche: dal riscaldamento globale allo scioglimento dei ghiacciai, fino ad arrivare alla desertificazione.

Effetto serra: cause

La comunità scientifica è ormai concorde nell’affermare che la causa principale del forte aumento dell’effetto serra è rappresentato dall’attività dell’uomo. In particolare l’uso massivo dei combustibili fossili, a partire dalla rivoluzione industriale, rappresenta la causa primaria dell’effetto serra. I combustibili fossili, come petrolio, carbone e gas naturale, quando vengono bruciati rilasciano nell’atmosfera enormi quantità di CO2. Ciò avviene in innumerevoli attività umane, a partire dall’industria e dall’uso di questi combustibili per i mezzi di trasporto. In questo modo lo strato di gas serra sta aumentando vertiginosamente.

Un’altra causa primaria dell’aumento dell’effetto serra è la deforestazione. Come noto gli alberi e le piante, attraverso la fotosintesi, assorbono anidride carbonica e rilasciano ossigeno. Deforestare significa dunque aumentare notevolmente l’anidride carbonica dispersa nell’atmosfera.

Conseguenze dell’effetto serra nel Mondo

La conseguenza principale dell’effetto serra è l’innalzamento della temperatura sulla Terra. Questo fenomeno è noto come riscaldamento globale. L’effetto serra antropico è, dunque, il principale responsabile del cosiddetto cambiamento climatico, termine che racchiude in sé diversi fenomeni catastrofici per il nostro Pianeta. Tra questi troviamo:

  • Scioglimento dei ghiacciai
  • Innalzamento del livello del mare
  • Desertificazione: ondate di calore, periodi di siccità e aumento delle zone desertiche
  • Aumento esponenziale dei fenomeni naturali estremi, come alluvioni, tempeste, uragani e incendi, anche “fuori stagione”
  • Rischio di estinzione di numerose specie animali, marine e vegetali

Le conseguenze dell’effetto serra antropico sono dunque estremamente pericolose per la salute del nostro ecosistema.

Leggi anche: Cambiamenti climatici in Antartide, un pericolo per tutti

Come può essere evitato l’effetto serra

L’effetto serra, o meglio il suo pericoloso aumento, va combattuto con ogni arma possibile. Gli esperti prevedono infatti che nei prossimi anni, senza contromisure, gli effetti saranno ancora più catastrofici. Per questo motivo l’ONU, l’Unione Europea e i Governi di molte Nazioni stanno cercando delle soluzioni a questo problema. Gli Accordi di Parigi del 2015 sono il fulcro delle politiche ambientali mondiali. Negli Accordi la maggior parte dei Pesi del Mondo si impegna a ridurre fortemente le emissioni per evitare che l’aumento di temperatura superi i 2 °C entro il 2050, per poi arrivare alla neutralità energetica entro fine secolo.

Ma cosa può fare ognuno di noi per combattere l’effetto serra? Le azioni possibili sono molte, ma c’è bisogno che tutti facciano la propria parte. Per rallentare l’aumento dell’effetto serra possiamo:

  • Preferire l’energia verde e rinnovabile
  • Scegliere i mezzi pubblici oppure utilizzare la mobilità green ed elettrica
  • Diminuire gli sprechi di energia elettrica
  • Riciclare in modo corretto
  • Usare prodotti di pulizia organici

Naturalmente la cooperazione tra Paesi a livello internazionale è fondamentale per la risoluzione del problema, ma ognuno di noi, nel suo piccolo, può dare il suo contributo per la salvaguardia del Pianeta.