E' invasione di insetti a Milano, numeri ai limiti dell'emergenza

insetti invasione
Che siano zanzare, cimici, tarli o termiti poco importa. Sono tutti insetti quelli che sono tornati a fare visita ai cittadini di Milano. Il capoluogo lombardo in questo periodo sta vivendo una vera e propria “invasione”, dato il numero copioso di animaletti che sono approdati nelle case dei milanesi. Se da una parte una fazione di gli animalisti è contenta di tutto questo proliferare, c’è da dire però che la stragrande maggioranza delle persone non li sopporta, dal momento che questi insetti spesso provocano danni. Ai limiti dell’emergenza.

A “capitanare” tutti c’è la zanzara tigre che, approfittando del tempo incerto della metropoli meneghina (oggi c’è il sole, domani piove) depongono le uova nelle pozzanghere in attesa della schiusura. Risultato: i primi pizzicori si avvertono, purtroppo! Anche le termiti riescono a creare disagi, ben più gravi: infatti, questi animaletti sono capaci di distruggere legno e carta.
 
Un po’ perché la stagione è particolarmente fertile e un po’ perché questo è uno degli effetti della globalizzazione e degli import, dobbiamo fare i conti con queste infestazioni di insetti. Sembra quasi che la natura si stia rivoltando contro di noi!

0 thoughts on “E' invasione di insetti a Milano, numeri ai limiti dell'emergenza

  1. Gli insetti,quando cominciano a essere tanti,diventano fastidiosi,soprattutto mosche e zanzare.Per quanto riguarda altri insetti,come per esempio le farfalle,sono calate molto di numero.Danno allegria e colorano l’ambiente.Magari ce ne fossero tante come nell’illustrazione di cui sopra!

  2. Ciao Erborista1, a proposito della scomparsa delle farfalle, ti consiglio due nostri articoli:
    https://www.ecoo.it/articolo/la-farfalla-teme-l-estinzione-in-europa-ecco-le-cause/9643/;
    https://www.ecoo.it/articolo/biodiversita-animale-in-citta-le-farfalle-diminuiscono-senza-erbacce/13945/.
    Proprio ieri ho visto nel mio giardino una farfalla tutta bianca, di quelle con la polverina di un color giallo acido…svolazzava gioiosamente tra i fiori e l’erba, leggiadra…
    L’ultima volta che ne ho vista una così è stato lo scorso anno in montagna, a 900 mt. d’altitudine. Ha saputo trasportarmi in un’altra dimensione, davvero! Era meravigliosa, e vederla in uno splendente pomeriggio di sole, mi ha davvero cambiato la giornata.
    Il (fantastico) potere della natura! 🙂

  3. Quest’anno nel mio giardino,ho cercato di fare un angolino che richiamasse le farfalle.Praticamente ho piantato delle varietà floreali attira farfalle,mettendo anche una ciotola con dell’acqua,per fare in modo che, quando sarà caldo,queste rimarranno più facilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *