Condizionatori, come non sprecare e risparmiare in bolletta

condizionatori come risparmiare bolletta
Condizionatori (Foto Adobe)

Con l’arrivo del caldo e dell’estate i condizionatori tornano a essere presenze essenziali nelle nostre giornate. Sia in ufficio che a casa, ci permettono di superare indenni i mesi di caldo più torrido. Il loro utilizzo non è però privo di costi, sia in termini di denaro che di energia.

La recente crisi energetica, infatti, ci ha resi più accorti nell’utilizzo delle risorse e l’aumento recente dei prezzi di luce e gas potrebbe influire anche sull’uso del condizionatore. Vediamo dunque come fare per non sprecare e risparmiare in bolletta.

Condizionatori, come risparmiare energia e denaro

Condizionatori
Condizionatori (Foto Adobe)

Un primo consiglio per non sprecare energia è quello di impostare il condizionatore a temperature non troppo basse. Sembra banale, ma può farci risparmiare sia in termini di bolletta che di impatto ambientale. In più, impostare il condizionatore a una temperatura non troppo differente a quelle esterna, ci permette di evitare spiacevoli sbalzi di calore, che hanno conseguenze anche sulla salute.

Altro suggerimento banale ma efficace: chiudere le finestre quando si accende il condizionatore, per evitare di sprecare inutilmente energia. Attenzione poi a dove installate il condizionatore. È risaputo infatti che il caldo sale, mentre il freddo tende a scendere. Posizionare il condizionatore in alto e in un punto privo di ostacoli favorisce il ricircolo dell’aria e un miglior raffreddamento.

Leggi anche: Misurare l’umidità ambientale con l’igrometro: cos’è, come funziona e dove trovarlo online

Esiste poi la modalità deumidificatore, che permette di ridurre l’umidità rinfrescando gli ambienti. Ciò aiuta ad eliminare in parte l’afa, donando una minor sensazione di calore utilizzando meno energia.Un’occhio poi alla qualità: gli apparecchi di nuova generazione sono tendenzialmente più performanti a parità di condizioni di utilizzo, rispetto ai modelli più vecchi. Installare, dunque, un condizionatore nuovo e possibilmente di buona qualità, può ripagare dell’investimento fatto facendoci risparmiare denaro.

Leggi anche: Packaging sostenibile ecco le diverse soluzioni

In alternativa, per ottimizzare i consumi e limitare gli sprechi senza cambiare modello di condizionatore, è importante sottoporlo a manutenzione periodica e accurata. Pulire bene i filtri non aumenta solo le performance del condizionatore, ma elimina anche batteri e acari che nel frattempo possono essersi formati, potenzialmente dannosi per la nostra salute.