Home Inquinamento Ambientale Combustibili fossili, quali sono e come incidono sul riscaldamento globale

Combustibili fossili, quali sono e come incidono sul riscaldamento globale

I combustibili fossili, come petrolio, carbone e gas naturale, sono ancora oggi molto utilizzati: ecco in quali ambiti possono rappresentare un vantaggio e come incidono, con il loro utilizzo, sul riscaldamento ambientale

combustibili fossili sono molto importanti per la produzione di energia che serve a soddisfare il nostro fabbisogno energetico. Il loro utilizzo presenta una serie di vantaggi e svantaggi, che è opportuno prendere in considerazione per avere un quadro più chiaro dell’argomento. Anche se non sono delle fonti rinnovabili (possono provocare danni ambientali in termini di inquinamento da combustibili fossili), è da sottolineare che il loro uso come fonti di energia prosegue in maniera ingente. Ecco nello specifico quali possono essere vantaggi e svantaggi.

Quali sono i combustibili fossili

Esempi di combustibili fossili sono il petrolio, il carbone e il gas naturale, che costituiscono una fonte di energia meno dispendiosa dal punto di vista economico. I costi legati al loro sfruttamento sono bassi e per questo vengono ampiamente usati. Tuttavia è da ribadire che i costi non elevati non riescono a bilanciare le conseguenze che i combustibili fossili determinano per ciò che riguarda l’impatto ambientale decisamente poco sostenibile.

Caratteristiche degli impianti 

Discorso a parte va fatto per gli impianti che vengono progettati e costruiti per la produzione di energia a partire da queste fonti hanno delle caratteristiche tali da consentire di servire moltissimi utenti. Una maggiore funzionalità dunque per ciò che riguarda gli impianti rende diffuso lo sfruttamento di queste fonti energetiche, anche se di dovrebbe tenere conto delle emissioni di CO2. Tra le note positive c’è la facilità di trasporto. In molti casi, come per esempio per il gas naturale, possono essere trasportati facilmente da un punto all’altro. Tutto ciò non fa altro che favorire la loro diffusione e il loro utilizzo per produrre energia. D’altro canto non bisogna dimenticare che l’estrazione e il trasporto possono provocare danni ambientali, come è stato il caso del disastro della Louisiana con la piattaforma petrolifera in fiamme.

L’impatto dei combustibili fossili sull’inquinamento atmosferico

I combustibili fossili, però, danno anche vita all‘inquinamento atmosferico e, di conseguenza, al riscaldamento globale, motivo per il quale si stanno cercando con sempre maggiore insistenza soluzioni alternative all’utilizzo dei carboni fossili. Questi idrocarburi, infatti, rappresentano la maggior fonte di gas serra. Quando questi bruciati per produrre energia ecco che liberano grandi quantità di C02 che creano un grande impatto sull’ambiente. Nonostante, questo, però, rimangono ancora oggi la fonte energetica più usata.