Una vita eco-compatibile: ecco la storia di Claudia Salvetti, un 2011 a base di sostenibilità ambientale

Una vita eco-compatibile: ecco la storia di Claudia Salvetti, un 2011 a base di sostenibilità ambientale

Per l'anno nuovo e i buoni propositi da mettere nella lista c'è la sostenibilità ambientale, principio che ognuno di noi dovrebbe sostenere

    vita_impatto_zero_sostenibilita_ambientale

    La storia di Claudia Salvetti ci può insegnare molto in quanto a buoni propositi per l’anno nuovo: il suo 2011, infatti, è stato contrassegnato dai principi di sostenibilità ambientale e da una vita a basso impatto ambientale. A distanza di 365 giorni Claudia racconta nel suo blog la sua esperienza senza filtri, con estrema sincerità e lealtà.

    Il racconto di una storia coraggiosa sulla vita, non sempre facile, di chi pensa che salvare il Pianeta Terra sia più importante del proprio interesse. Un’esperienza a impatto UNO, uno come il mondo che abbiamo a disposizione, unico come le risorse naturali che lo popolano. La scelta di Claudia è stata dunque netta e precisa: dal primo gennaio 2011, infatti, lei si è occupata concretamente, ogni giorno, di raccolta differenziata, di riutilizzo di materiale già usato, riadattando un vecchio bidone come compostiera e adottando abitudini di vite più sane.

    Il fatto di essere single ha sicuramente agevolato Claudia nel compiere più rapidamente queste scelte e farle diventare operative, ma nel suo raccontarsi è chiaro che tale comportamento può essere adottato anche con altre persone della famiglia, a costo di superare qualche possibile ostacolo in più. Per stessa ammissione di Claudia, infatti, non è stato sempre facile nemmeno per lei: il regime alimentare non è stato perfettamente rispettato e talvolta ha preferito un passaggio in auto rispetto ad altre scelte di mobilità sostenibile, ma il sostegno di amici, parenti e molti affezionati del blog è stato fondamentale per spronarla e darle il sostegno necessario per affrontare ogni giorno una sfida. Il bilancio è assolutamente positivo e, a distanza di 12 mesi, le sue abitudini di consumo critico e spesa ecologica a chilometro zero sono entrate a fare parte della quotidianità. Potete leggere la sua storia nel dettaglio e il suo approccio alla sostenibilità ambientale nel suo blog personale, uno dei siti da inserire assolutamente tra i preferiti!

    383

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alimenti BiologiciConservazione ambienteImpatto ambientaleSostenibilità AmbientaleSviluppo SostenibileTutela Ambientale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI