Patate dolci: proprietà e benefici

Le patate dolci oltre che ottime da mangiare, sono ricche di proprietà e benefici grazie all'elevato contenuto di sostanze salutari, vitamine e altri componenti.

da , il

    Le patate dolci, o patate americane, oltre che buone da mangiare, hanno innumerevoli proprietà e benefici. Sono un toccasana per l’anemia, l’ipertensione e il diabete e le bucce, in particolare, celano proprietà anti-glicemiche e favoriscono la diminuzione del colesterolo cattivo e dell’emoglobina glicata, a tutto vantaggio della salute complessiva dell’organismo. Insomma, è proprio il caso di introdurle nella dieta quotidiana.

    Sono un toccasana per la pelle

    Essendo ricche di vitamina A, le patate dolci rappresentano un ottimo rimedio per la pelle, contribuendo a mantenerla sana e in salute.

    Scopri 10 rimedi naturali per la pelle

    Contrastano le malattie cardiache

    E’ sempre la vitamina C a rendere le patate dolci utili nella prevenzione delle malattie cardiache. Se ne consiglia quindi un consumo frequente.

    Guarda 8 ricette vegane con patate dolci

    Prevengono il cancro alla prostata

    Le patate dolci prevengono il cancro alla prostata grazie alla presenza in quantità notevoli di vitamina C e beta-carotene, quest’ultimo contenuto soprattutto in quelle dal calore arancione.

    Abbassano la pressione arteriosa

    Il potassio contenuto nelle patate dolci le rende utili per abbassare la pressione arteriosa, tant’è vero che ne contengono persino di più delle banane.

    Prevengono il diabete

    Le patate dolci favoriscono la stabilizzazione dei livelli di zuccheri nel sangue, a tutto vantaggio di chi soffre di diabete ma anche nell’ottica preventiva.

    Hanno proprietà antiossidanti

    Grazie alla presenza di vitamina C, vitamina E, provitamina A e vitamine del gruppo B, le patate dolci godono di ottime proprietà antiossidanti.

    Riducono il colesterolo

    E’ soprattutto l’estratto ricavato dalle bucce di patate dolci a contribuire alla riduzione del colesterolo, a tutto vantaggio della salute complessiva dell’organismo.

    Sono benefiche in caso di anemia

    E’ sempre la buccia delle patate dolci a rivelarsi benefica per chi soffre di anemia o per prevenire lo stesso disturbo.

    Regolano lo stato d’animo

    Le patate dolci contengono molta vitamina D, che com’è risaputo viene prodotta soprattutto nei mesi estivi grazie all’esposizione al sole. In inverno, quando è carente, può essere ripristinata grazie all’assunzione di questo alimento, a tutto vantaggio dello stato d’animo.

    Prevengono malattie degenerative

    Grazie alla presenza della vitamina b-6, le patate dolci riducono i livelli di omocisteina, sostanza correlata allo sviluppo di malattie degenerative.