Lupi in Italia a rischio estinzione, il WWF lancia la campagna adozioni

Lupi in Italia a rischio estinzione, il WWF lancia la campagna adozioni
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

SONY DSC

Ogni anno perdiamo circa 100 esemplari di lupi in Italia, i quali diventano così tra le specie più fortemente a rischio estinzione: sono passati circa 40 anni dal primo allarme lanciato dal WWF al riguardo, massacrati da cacciatori arrabbiati, pastori e allevatori aggressivi. Era infatti il 1972 quando l’associazione per l’ambiente e per la tutela degli animali avviò insieme al Parco Nazionale d’Abruzzo l’Operazione San Francesco, il primo progetto seriamente impegnato nella conservazione della specie: lotta contro il bracconaggio, contro fucilate e polpette avvelenate sono solo alcune delle attività che vengono svolte.

Oltre a cercare di garantire sul campo un futuro ai lupi, il WWF si occupa di prendersi cura dei cuccioli e degli esemplari adulti feriti -ad esempio, dai colpi di fucile, o investiti per strada- sperando poi di poter tornare a dare loro un futuro lontano dalla triste vita in cattività. Il WWF è inoltre in prima linea per aumentare la sorveglianza dei posti dove è più frequentemente presente il lupo, cercando di creare un ambiente più sereno e pacifico in cui possano vivere sia questi esemplari che gli esseri umani.

Nonostante tutto l’impegno in cui l’associazione si prodiga, sono moltissimi i lupi che restano feriti o uccisi da attività di bracconaggio. E noi, che non viviamo in questi territori, come possiamo dare il nostro contributo?

Semplice, adottandone uno! Sostenendo concretamente il WWF nelle sue moltissime battaglie, infatti, favorirai lo sviluppo della specie e la sopravvivenza di molti lupi. Puoi però anche diffondere la notizia tramite i tuoi canali social, seguendo il WWF su Facebook e condividendo i suoi aggiornamenti, oppure diventare follower su Twitter @WWFItalia o ancora contribuire a rendere virale l’hastag #Adottaunlupo.

Ci sono molte azioni, dirette o indirette, che ti permetteranno di dare il tuo aiuto alla causa: in questo modo, infatti, potrai dare il tuo apporto e il tuo sostegno per il salvataggio non solo una specie di animali ma anche un intero ecosistema (proprio ora che la biodiversità è in crollo).
Ricordate la storia del lupo innamorato che commosse gli Stati Uniti d’America? Senza un apporto concreto per il salvataggio della specie dei lupi potreste smettere di leggere e scoprire simili bellissime avventure, e di emozionarvi per questi teneri animali. È proprio questo quello che volete?

photo: Buridans Esel

450

Vedi anche:

L'uomo e la distruzione dell'ambiente in un video

La Terra prima dell'arrivo del'uomo aveva un certo equilibrio. Dalla sua comparsa l'uomo ha iniziato a sfruttare le risorse naturali senza nessun rispetto per quell'equilibrio naturale. Il mondo è diventato un cimitero. Sulle note di "In the Hall of the Mountain King" di Edvard Grieg questo video osserva la distruzione del nostro bellissimo pianeta per colpa delle scelte scellerate dell'essere umano. La clip è stata prodotta da Steve Cutts.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mer 16/05/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici