Incentivi auto 2014-2015: come funzionano e info utili

Incentivi auto 2014-2015: come funzionano e info utili

Gli incentivi auto 2014-2015 prevedono delle novità: sono state stabilite delle soglie massime per chi acquista un veicolo a basse emissioni

da in Auto Ecologiche, Ecoincentivi, Ecoincentivi Auto, Ecoincentivi Statali
Ultimo aggiornamento:

    incentivi auto 2014

    Gli incentivi auto 2014-2015 sono ormai pronti. Sono entrati in vigore con il decreto Sblocca Italia, che ha introdotto delle novità molto interessanti. Gli ecobonus sono disponibili per tutti coloro che decideranno di acquistare, entro quest’anno o il prossimo, un’automobile a basse emissioni. Vediamo nello specifico tutte le regole.

    Una novità molto importante che deve essere sottolineata a proposito degli ecoincentivi per le automobili consiste nel fatto che non c’è più l’obbligo di rottamazione. L’importo concesso non sarà più fisso, ma sarà soltanto stabilito in maniera potenziale. Si potrà raggiungere una soglia massima, ma si potrà restare anche al di sotto di essa. L’obiettivo è quello di garantire una migliore distribuzione delle concessioni governative. Le auto acquistate entro il 31 dicembre 2014 potranno ottenere un bonus fino al 20% del costo complessivo. A questo proposito, però, si devono distinguere tre tipologie.

    Lo sconto è fino a 5.000 euro per i veicoli con emissioni di anidride carbonica fino a 50 g/km; la soglia massima è di 4.000 euro per un livello di emissioni che non superi i 95 g/km; possono ottenere fino ad un massimo di 2.000 euro coloro che acquistano veicoli, le cui emissioni non siano superiori a 120 g/km. Per quanto riguarda le regole valide per l’acquisto di veicoli nel 2015, l’ecobonus sarà calcolato fino al 15% del costo complessivo dell’auto: sono previsti 3.500 euro per i veicoli con emissioni non superiori ai 50 g/km, fino a 3.000 euro per quelli che non superano i 95 g/km e fino a 1.800 euro per i mezzi di trasporto con emissioni non superiori a 120 g/km.

    La rottamazione non è più obbligatoria in particolare per le aziende e per i privati, se si decide di acquistare un’auto che abbia emissioni di CO2 fino a 95 g/km. Rimane, invece, obbligatoria per i mezzi di trasporto con emissioni fino a 120 g/km, se ad acquistarli sono le aziende o se sono destinati all’uso di terze persone. E’ stato stabilito, comunque, che in questi casi la tipologia del veicolo sottoposto a rottamazione deve essere identica a quella del mezzo acquistato.

    Gli ecoincentivi sono rivolti in quantità maggiore soprattutto per l’acquisto delle auto elettriche (SCOPRI TUTTI I MODELLI E I PREZZI DELLE AUTO ELETTRICHE 2015) e ibride, che abbiano emissioni al di sotto dei 50 g/km. Anche chi decide di acquistare un auto a gpl e a metano o veicoli ibridi con emissioni al di sotto dei 95 g/km potrà beneficiare degli sconti.

    Guarda anche:
    Auto meno inquinanti: modelli e prezzi [FOTO]
    Auto GPL 2014: prezzi e modelli in uscita [FOTO]
    Auto a metano 2014: prezzi e modelli in uscita [FOTO]

    562

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheEcoincentiviEcoincentivi AutoEcoincentivi Statali
    PIÙ POPOLARI