Come riutilizzare la polenta: 3 idee facili e gustose

Come riutilizzare la polenta: 3 idee facili e gustose

La polenta avanzata in cucina si può riutilizzare in modo gustoso

da in Ricette vegetariane, Riciclo, Vivere green
Ultimo aggiornamento:

    come riutilizzare la polenta

    Come riutilizzare la polenta? In effetti si tratterebbe di un’azione da non dimenticare, per cercare di evitare gli sprechi alimentari. Spesso capita che in cucina ci avanzino dei cibi, che poi finiamo con il gettare fra i rifiuti. Non ci viene in mente che invece questi alimenti potrebbero essere sottoposti ad un processo di riuso, che ci aiuta a contribuire a mantenere intatte le risorse che il pianeta mette a nostra disposizione. Non bisogna pensare che possiamo scialacquare all’infinito, senza conseguenze. E’ importante essere oculati ed evitare che la dissipazione si ritorca contro noi stessi.

    polenta con gorgonzola

    Molti pensano che la polenta sia di per sé abbastanza pesante e quindi non vada arricchita con altri ingredienti. Tuttavia, possiamo provare, mettendo un po’ da parte la dieta, ad unire un po’ di gorgonzola, scegliendo per una volta un sapore forte, che magari può essere un buon modo per trascorrere una serata di inverno con gli amici. Basta fare la polenta a fettine, riscaldarla in una padella con un cucchiaio di burro e mettervi sopra un po’ di formaggio a dadini. In questo caso va bene anche la fontina, capace di fornire un gusto molto particolare.

    crocchette di polenta

    Si possono anche preparare delle deliziose crocchette. Ci servono, da aggiungere, mozzarella, pangrattato, uovo e poi dell’olio per friggere. Con la polenta si fanno delle palline, avendo cura che non siano troppo grosse. Al centro si mette un po’ di prosciutto cotto e della mozzarella.
    Tutte le polpettine vanno richiuse, avvolgendo bene il ripieno, un po’ come si fa quando prepariamo gli arancini. Poi si passano nell’uovo sbattuto e nel pangrattato. Alla fine si fanno friggere nell’olio bollente, finché la crosta non diventa dorata.

    Anche questa ricetta non facilita di certo la digestione.
    D’altronde si sa che col fritto non si deve esagerare, però per una volta possiamo permettercelo. Sempre meglio che buttare i nostri avanzi. Dobbiamo spendere un po’ di tempo nella preparazione di questo piatto, ma il risultato sarà certamente goloso.

    gnocchetti di polenta

    Si possono preparare anche dei buonissimi gnocchetti di polenta gialla. Ci servono: 125 grammi di farina bianca 00, un uovo e del parmigiano. Al tutto bisogna aggiungere della conserva di pomodoro. Il composto va passato nel tritacarne, poi va impastato con la farina, l’uovo e il parmigiano, in modo da ottenere un impasto compatto. La sfoglia si stende su un ripiano, per poi ricavarne gli gnocchi. A parte prepariamo la salsa, unendo delle verdurine tagliate per aromatizzare. Per esempio, può essere una buona idea utilizzare il sedano, ma risultano gustosissimi anche il rosmarino, la salvia, il timo e l’alloro. Si fa cuocere la pasta in abbondante acqua salata e poi si condisce con il sugo che abbiamo messo a punto. Volendo, si possono preparare anche delle cialde con il parmigiano, dentro le quali servire, mettendolo in una padellina antiaderente e facendolo soffriggere, girando prima da una parte e poi dall’altra.

    Guarda anche:

    Riciclare gli avanzi del pranzo per evitare sprechi alimentari
    Ridurre gli sprechi alimentari utilizzando gli avanzi: così propone la Coldiretti
    Ricette vegetariane per bambini: 3 idee facili e veloci [FOTO]
    Ricette vegetariane primi piatti: pennette con peperoni e origano
    Ricette vegetariane, secondi piatti veloci: spiedini con tofu

    726

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ricette vegetarianeRicicloVivere green
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI