Cambiamenti climatici: alle porte la nuova conferenza dell’ONU sul futuro del protocollo di Kyoto

Cambiamenti climatici e riscaldamento globale: di questo si parlerà a Durban, nell'ultima conferenza dell'ONU che si spera possa essere più produttiva del protocollo di Kyoto

da , il

    effetto_sera_protocollo_kyoto

    Il 2012 è l’ultimo anno nel quale dovrebbe essere attivo il protocollo di Kyoto. E dopo? La nuova conferenza dell’ONU che si apre domani a Durban parlerà proprio di questo e di come poter contrastare efficacemente il riscaldamento globale e i conseguenti cambiamenti climatici.

    Dopo i sonori fallimenti di Copenaghen e di Cancun nei due anni precedenti, la speranza è che stavolta la missione per ridurre i gas serra sia più fruttuosa. L’obiettivo da raggiungere è quello di evitare che il Pianeta Terra subisca un riscaldamento maggiore di due gradi centigradi all’anno, pena un danno ambientale enorme. È indispensabile che i grandi della Terra riescano a trovare una soluzione e che siano varate serie misure contro l’effetto serra e l’emissione dell’anidride carbonica, misure largamente condivise come la creazione di un Fondo contro i mutamenti climatici da 100 miliardi di dollari e di un provvedimento più valido del protocollo di Kyoto.