Blocco del traffico a Milano: un provvedimento possibile

Le autorità comunali avvisano che un blocco del traffico a Milano sarebbe possibile, se i livelli di inquinamento dell’aria della città, determinati dalle polveri sottili, non dovessero rientrare

da , il

    blocco traffico milano mobilita sostenibile

    Il blocco del traffico è stato da sempre un provvedimento a cui si è fatto ricorso in vista di una mobilità sostenibile. Soprattutto si è optato per il blocco della circolazione in varie città nei casi in cui la questione dell’inquinamento dell’aria era diventata insostenibile, visto che il livello delle polveri sottili aveva superato di gran lunga i limiti consentiti dalla legge. A far parlare di sé in questo senso è adesso la città di Milano, che di recente ha fatto registrare un livello di inquinamento considerevole.

    In sostanza è emergenza inquinamento dell’aria a Milano con le polveri sottili fuori controllo. Come fa notare Pierfrancesco Maran, assessore alla Mobilità:

    “Stiamo vivendo un fine settembre anomalo con condizioni meteo sfavorevoli alla dispersione delle concentrazioni di polveri sottili. Questo ha determinato il superamento già da cinque giorni del valore limite di Pm10 come rilevato dalle tre centraline Arpa. Principale responsabile di questa situazione, oltre al meteo, è certamente il traffico.”

    E mentre c’è chi si chiede se l’Ecopass a Milano funziona davvero, le autorità comunali hanno avvisato che, se la situazione dell’inquinamento non rientrerà entro 12 giorni, si potrebbe ricorrere al blocco del traffico totale nelle domeniche e nei giorni festivi e alla limitazione della circolazione per le automobili più inquinanti negli altri giorni della settimana.

    Una misura per combattere le emissioni anche a vantaggio della salute e per provvedere alla sostenibilità ambientale. Al limite verranno ridotti i giorni di applicazione delle misure d’emergenza, ma una strategia volta alla riduzione dell’impatto ambientale si prospetta sempre più necessaria.