8 curiosità sui funghi

8 curiosità sui funghi
da in Alimentazione Sana, Alimenti Biologici
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21/10/2015 22:04

    8 curiosità sui funghi. Ne sentiamo spesso parlare, soprattutto in questo periodo, è infatti un prodotto tipicamente autunnale dalle molteplici proprietà benefiche. Ma forse ignoriamo alcune curiosità sulle loro origini, sugli impieghi alternativi e sui poteri magici che alcune tradizioni erano soliti attribuirgli. Perché sì, i funghi non sono semplicemente buoni da mangiare o belli da vedere, celano misteri e un pizzico di magia.

    Lo sapevate che i funghi aiutano a bonificare il terreno, ad assorbire pesticidi e sostanze inquinanti, e a nutrirsi di sostanze organiche? Tutto ciò ha un effetto estremamente benefico a livello agricolo. Guarda le ricette vegetariane con funghi

    I cinesi lo chiamano “Reishi” o “Lingzhi” e lo impiegano spesso nella preparazione di tisane e liquori dalle proprietà estremamente benefiche. La medicina tradizionale cinese lo riteneva addirittura il fungo dell’immortalità.

    Esistono funghi non solo mortali ma allucinogeni, ovvero funghi psicoattivi che solitamente includono le indolalchilamine o triptamine, le fenetilamine, i cannabinoidi. Scopri quali sono i funghi commestibili e non

    Ebbene sì, la mitica città fondata da Perseo, deve il suo nome ai funghi, in greco “mikes”. Fu un omaggio dell’eroe, che stremato da un lungo viaggio, trovò ristoro grazie all’acqua raccolta con un cappello d fungo.

    Esistono funghi giganti, pesanti addirittura 14 Kg e di oltre 40 cm di altezza, altre specie hanno cappelli amplissimi, insomma veri e propri funghi formato gigante.

    I Chlorophos Mycena sono funghi fluorescenti frequenti nei boschi giapponesi e brasiliani. La bioluminescenza è dovuta al rilascio di spore luminose.

    Secondo alcune leggende medievali i funghi crescevano in circolo laddove, la sera prima, si svolgevano sabba, ovvero riunioni di streghe, oppure festeggiamenti di gnomi e folletti.

    Il fungo Amanita Muscaria era impiegato dagli sciamani siberiani come un sacramento religioso: essi erano soliti trasportare questi funghi in sacchi giganti tutti vestiti di bianco e rosso, i colori dell’Amanita.

    471

    PIÙ POPOLARI