Home Sostenibilità Ambientale Rete dei Comuni Sostenibili, al via il progetto per rendere ecosostenibili gli enti locali

Rete dei Comuni Sostenibili, al via il progetto per rendere ecosostenibili gli enti locali

La nuova Rete dei Comuni Sostenibili punta ad aiutare gli enti locali a perseguire gli obiettivi di sostenibilità italiani ed europei. Scopriamo come funzionerà concretamente e cosa ne pensano i principali protagonisti coinvolti.

Nasce in Italia la Rete dei Comuni Sostenibili, un progetto promosso da ALI (Autonomie Locali Italiane) con l’Associazione Città del Bio e la società Leganet. Il principale obiettivo della nuova associazione è quello di permettere agli enti locali di raggiungere i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) previsti dalle Nazioni Unite. Questi ultimi hanno anche guidato la realizzazione dell’Agenda 2030 dell’Unione Europea e delle politiche del BES (Benessere Equo e Solidale). La neonata Rete dei Comuni Sostenibili avrà, quindi, l’obiettivo di aiutare le amministrazioni locali a soddisfare i requisiti per diventare sempre più ecosostenibili.

Rete dei Comuni Sostenibili: a cosa serve?

Vista panoramica di Manarola
Foto Shutterstock | JeniFoto

La Rete dei Comuni Sostenibili avrà tre compiti fondamentali per riuscire a centrare il proprio obiettivo:

  • misurare, tramite circa 160 indicatori, gli effetti delle politiche locali sulla sostenibilità secondo i parametri imposti dal BES e dall’Agenda 2030. I Comuni aderenti accettano quindi di subire una valutazione, con cadenza annuale, per ottenere il titolo di “Comune Sostenibile”.
  • aiutare i comuni a cooperare tra di loro condividendo i progetti finalizzati a migliorare gli indicatori di sostenibilità. Tali iniziative, i “Piani di azione per il Comune sostenibile”, saranno pubblicate all’interno della Rete tramite una piattaforma digitale.
  • guidare i Comuni nel reperimento di fondi esterni per sostenere le politiche sociali. Ciò sarà possibile grazie a partnership esterne e alla partecipazione a bandi europei, nazionali e regionali.

Inoltre la Rete organizzerà, già nel corso del 2021, 5 scuole online per formare al meglio gli amministratori locali riguardo le politiche di sostenibilità.

Leggi anche: Podcast green, 10 podcast italiani che parlano di ecologia e sostenibilità

Le parole dei protagonisti

La presentazione della Rete dei Comuni Sostenibili è avvenuta il 14 Gennaio 2021 alla presenza, tra gli altri, del presidente Valerio Lucciarini, direttore di ALI, e del Presidente di ALI e Sindaco di Pesaro, Matteo Ricci. Quest’ultimo ha dichiarato che “la grande novità della Rete dei Comuni Sostenibili è che, anno dopo anno, potremo misurare, in tutti i Comuni, le azioni di governo, la coerenza delle politiche locali col principio di sostenibilità, rendendola concreta. I Comuni migliori, più virtuosi, che fanno parte della Rete verranno premiati ogni anno a Roma durante il Festival delle Città”.

Significative anche le parole di Valerio Lucciarini: “Il BES è un modo nuovo di pensare. Lo scopo è diventare una delle esperienze più avanzate a livello europeo. Si punta a tradurre e introdurre in Italia gli obiettivi dell’Europa con una certificazione sulle politiche di sviluppo, puntando anche a colmare il gap tra enti piccoli e grandi”.

Sostenibilità ambientale: leggi gli ultimi articoli