Home Mobilità Sostenibile Milano capitale della mobilità ecologica, ma l’Italia è indietro: la classifica delle nazioni più green

Milano capitale della mobilità ecologica, ma l’Italia è indietro: la classifica delle nazioni più green

L'Italia, in fatto di mobilità ecologica, è solo al 17° posto in una classifica guidata Norvegia e Paesi Bassi. C'è, però, un'eccezione rappresentata da Milano che si prende lo scettro di capitale elettrica.

Quello della mobilità ecologica sta diventando, giustamente, un tema sempre più rilevante sia per le case automobilistiche, orientate ormai a produrre vetture sempre più rispettose dell’ambiente, sia da parte degli automobilisti che le scelgono con maggiore frequenza rispetto al passato. Su questo tema, però, l’Italia risulta ancora essere indietro occupando il 17° posto in Europa, eccezion fatta per Milano che, stando a un’analisi condotta da LeasePlan, è la capitale dell’eco mobilità italiana con il 25% delle auto elettriche italiane che circolano nel capoluogo lombardo.

La classifica delle nazioni più green

La situazione dellamobilità a zero impatto ambientale è fornita dall’Indice LeasePlan, ovvero dall’EV Readiness Index 2020, uno degli indicatori più attendibili sullo sviluppo nel nostro Paese della mobilità sostenibile si basa su quattro fattori: immatricolazioni, maturità dell’infrastruttura per l’utilizzo dei veicoli elettrici, incentivi governativi ed esperienza di LeasePlan relativa ai veicoli elettrici nei paesi. Secondo lo studio del colosso del noleggio a lungo termine, i Paesi Bassi e la Norvegia, con un punteggio di 34, sono ai vertici con Regno Unito subito dietro in fatto di preparazione per la transizione ai veicoli elettrici, mentre l’Italia è indietro occupando solo il 17° posto con 17 punti. Peggio dell’Italia solo Repubblica Ceca, Grecia, Romania, Polonia e Slovacchia. A influire negativamente sono il bassissimo numero di auto elettriche circolanti, pari 0,19 EV ogni mille abitanti, la bassissima market share (lo 0,80% delle auto vendute in Italia nel 2019 sono elettriche), e le poche stazioni di ricarica: 0,07 per mille abitanti.

Milano capitale della mobilità ecologica

Se l’Italia non è ancora al passo con i tempi, l’eccezione è rappresentata da Milano che si prende lo scettro di capitale della mobilità ecologica in Italia. Nel capoluogo lombardo, infatti, circola circa il 25% della auto elettriche presenti nel Belpaese. Tra le auto full electric prevale la Tesla Model 3, seguita da Nissan Leaf e Smart Fortwo, tutte vetture che beneficiano dell’Ecobonus; tra i veicoli commerciali svetta Nissan NV200, con Kangoo Express e Opel Vito a occupare gli altri posti del podio. Nonostante la città di Milano, però, l’Italia sembra ancora essere lontana dagli altri paesi europei: LeasePlan, infatti, ha calcolato, per ogni nazione, il “Driver Taxtation Impact”, ossia i costi derivanti dal guidare un’auto elettrica comparati a quelli di un veicolo equivalente diesel. In Italia, in media, guidare una vettura elettrica costa il 77% – quindi il 23% in meno – di quanto costa guidare un diesel mentre nel Regno Unito il 4%. In altre nazioni, invece, l’elettrico è addirittura più tassato rispetto ai veicoli spinti da unità termiche con in Slovacchia (33% in più) o Romania (40% in più).