Ecodesign: bioplastica diventerà la regina della casa

ecodesign bioplastica
Torniamo un pò a parlare di ecodesign! Se i rifiuti diventano un problema, la bioplastica è pronta a curare il disagio. Questa plastica ecologica, infatti, riduce sensibilmente i danni causati all’ambiente cosa che invece procurano polipropilene, polietilene e affini, in quanto sintetici e ricavati dal petrolio. Da una decina di anni a questa parte le materie plastiche “bio” si sono diffuse in maniera prepotente, per la felicità degli amanti del design d’interni più sensibili all’ecologia.

Le bioplastiche provengono da materie prime vegetali e rinnovabili come ad esempio l’amido di mais, la patata e il grano. Il loro vantaggio più significativo è la biodegradabilità e la possibilità di compostaggio, che ne consente il recupero organico. Questo senza rinunciare alla componente qualitativa. I mobili ed oggetti di arredamento per la casa, per intenderci, saranno comunque durevoli. Solo un (bel) po’ più ecologici!
 
La più famosa tra le plastiche ecologiche è sicuramente il Mater-Bi, che porta con sè una moltitudine di vantaggi (a proposito, sapevate che a partire da gennaio verranno aboliti i sacchetti di plastica tradizionali?). Dunque, la bioplastica è il futuro, e lo sarà anche per l’ecodesign. Meno male!

2 thoughts on “Ecodesign: bioplastica diventerà la regina della casa

  1. Ma chi l’ha detto che la bioplastica non provoca impatto ambientale? L’impatto della componente chimica che polimerizza la parte naturale dove lo mettiamo? nella terra assieme all’umido? E quindi cosa succedee ai terreni con il passare del tempo, che si riempiono di componenti chimici? Ma sai che che le bio-plastiche non possono essere riciclate assieme alle plastiche tradizionali? e quindi cosa facciamo creiamo un nuovo circuito di raccolta delle bio-platiche? e chi spiega al consumatore come riconoscere i flaconi in plastica tradizionale da quelli in bio-plastica? prima di fare certe affermazioni bisogna stare molto attenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *