Home Alimentazione Sana Cherimoya: cos'è e perché fa bene

Cherimoya: cos’è e perché fa bene

Cherimoya: cos’è e perché fa bene? Si tratta di un frutto esotico molto dolce. Può essere coltivato anche nel nostro Paese, soprattutto nelle zone più calde. La sua grandezza va dai 10 ai 20 centimetri di diametro e pesa circa 300-500 grammi. La polpa è piuttosto profumata e la buccia è solida. Scopriamone di più su questo frutto dalle molte proprietà, al centro dell’interesse soprattutto per i benefici che riesce ad apportare grazie alla sua azione antimicrobica e ai suoi effetti benefici per contrastare il colesterolo e l’ipertensione.

Indietro

Valori nutrizionali

valori nutrizionali cherimoya

In 100 grammi di cherimoya sono riscontrabili 18 grammi di carboidrati, 1,6 grammi di proteine, 2,3 grammi di fibre e 0,7 grammi di grassi. Il consumo della stessa quantità di frutto riesce ad apportare all’organismo 75 kcal. La cherimoya abbonda di vitamina C e di vitamine del gruppo B. Contiene in grandi quantità diversi sali minerali, in particolare il potassio, il fosforo e il calcio.

Indietro