Yerba mate: cos’è e a cosa serve

Yerba mate: cos’è e a cosa serve
da in Rimedi naturali, Terapie Naturali, Vivere green
Ultimo aggiornamento: Venerdì 04/12/2015 12:05

    yerba mate

    Yerba mate: cos’è? A cosa serve? E’ una pianta originaria del Sudamerica, un arbusto da sempre conosciuto per le sue proprietà benefiche: in fitoterapia sono usati i piccioli e le foglie, per realizzare un infuso molto buono, dal sapore amaro. Il benefico contiene calcio, ferro, fosforo, vitamine C, B1 e B2, tannini e tanti altri principi attivi che hanno degli effetti sul nostro organismo. Vediamo nello specifico di cosa si tratta e quali sono le proprietà benefiche dell’infuso ricavato da questa pianta.

    yerba mate come si prepara

    La bevanda in questione può essere preparata come facciamo comunemente per il tè. Basta lasciare in infusione per qualche minuto le foglie in acqua bollente e filtrare il liquido successivamente. E’ importante seguire le istruzioni indicate sulla confezione e parlare con il medico di fiducia, prima di assumere la yerba mate, visto che il dosaggio da seguire varia a seconda della salute del soggetto e delle modalità con le quali si assume la sostanza (sono in commercio infatti anche polveri e pillole ottenute dalle foglie della pianta). Relativamente al tè, si potrebbero bere 2 o 3 tazze della bevanda quotidianamente, ma anche questa quantità varia in base alle condizioni di salute di ogni individuo: il parere preventivo del medico è sempre consigliato.

    diuretico yerba mate

    Il tè mate ha degli effetti depurativi sul nostro organismo. Viene spesso utilizzato per prevenire la formazione dei calcoli renali e consente di purificare il corpo eliminando sostanze pericolose e tossine. 10 diuretici naturali per tornare in forma

    energizzante yerba mate

    La yerba mate ha una sostanza simile alla caffeina, la mateina. Quest’ultima è ottima per contribuire ad una maggiore concentrazione, migliora in generale l’attività del nostro cervello e aumenta l’energia. L’infuso viene assunto anche per rafforzare il sistema immunitario e per trovare sollievo dal dolore fisico. Per recuperare le energie perse nel corso delle fatiche quotidiane, potrebbe essere utile assumere un infuso di yerba mate la sera, dopo cena.

    saziante yerba mate

    L’erba mate spesso viene inserita all’interno delle indicazioni relative alle diete dimagranti. C’è un motivo ben preciso: favorisce l’aumento del metabolismo del corpo e per questo contribuisce a bruciare i grassi e ad eliminare le calorie in eccesso.

    antiossidante yerba mate

    Grazie alla presenza di polifenoli, l’infuso di questa pianta ha una grande azione antiossidante, che agisce sulle cellule del nostro corpo, contrastandone l’invecchiamento. Scopri tutti gli alimenti antiossidanti

    digestione yerba mate

    Il preparato in questione è utile anche perché favorisce la digestione, visto che diminuisce significativamente il tempo necessario alla conservazione del cibo assunto nello stomaco e nell’intestino. In questo modo si può usufruire di una sensazione di sazietà utile anche per chi effettua una dieta ipocalorica. Per le sue proprietà digestive, è indicata l’assunzione di un infuso dopo i pasti principali.

    colesterolo yerba mate

    La yerba mate stimola la circolazione del sangue e migliora l’apporto di ossigeno al muscolo cardiaco. Inoltre contribuisce alla riduzione del colesterolo e della glicemia.

    controindicazioni yerba mate

    Attenzione, però, alle controindicazioni: possibili effetti collaterali potrebbero essere nervosismo, vertigini o insonnia (a causa delle sostanze energizzanti che contiene). Si potrebbero verificare anche diarrea, problemi gastrointestinali, palpitazioni e difficoltà respiratorie. L’assunzione della yerba mate è sconsigliata a chi soffre di problemi di cuore o di pressione alta.

    878

    PIÙ POPOLARI