Risparmio dell’acqua: ecco il piano di Bruxelles per salvare l’oro blu

Risparmio dell’acqua: ecco il piano di Bruxelles per salvare l’oro blu
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

oro_blu_europarlamento


Anche Bruxelles si mette al lavoro per riuscire a salvare l’oro blu, la più preziosa risorsa naturale che abbiamo sul nostro Pianeta Terra e che troppo spesso sprechiamo inutilmente. La risoluzione è stata approvata oggi dall’Assemblea di Strasburgo: con tale iniziativa, infatti, l’Europarlamento mira a incentivare un uso più efficiente e responsabile dell’acqua, eliminando gli sprechi e aumentando la consapevolezza che si tratta di un bene raro, finito, e che l’accesso all’acqua deve essere considerato uno dei diritti universali dell’uomo.

Per gli eurodeputati il primo compito da raggiungere è proprio quello di ridurre i consumi tramite scelte più intelligenti, oltre ad un’attenta valutazione del sistema idrico di tutti i Paesi che compongono l’Unione Europea. A causa di problemi alla rete, infatti, si perde quasi il 20% dell’acqua disponibile, una percentuale davvero troppa alta che potrebbe essere destinata in tutt’altro modo, decisamente più incline ad uno sviluppo sostenibile del pianeta e a favore delle popolazioni tutte. Nelle città europee questa drammatica percentuale arriva a sfiorare quote del 70%, davvero impensabili.

La risoluzione vorrebbe anche che i servizi idrici locali prevedessero principi di maggiore equità, dove chi utilizza e spreca maggiormente questo prezioso bene sia costretto a pagare una quota ulteriore, così come chi contribuisce sostanzialmente all’inquinamento dell’acqua. La sua contaminazione alla fonte e la gestione delle acque reflue, infatti, sono problemi molto sentiti anche nel nostro paese, dato che ci ritroviamo con un deferimento della Corte di Giustizia Ue proprio per non aver rispettato le regole sul tema dei reflui.
photo: erio

323

Vedi anche:

L'uomo e la distruzione dell'ambiente in un video

La Terra prima dell'arrivo del'uomo aveva un certo equilibrio. Dalla sua comparsa l'uomo ha iniziato a sfruttare le risorse naturali senza nessun rispetto per quell'equilibrio naturale. Il mondo è diventato un cimitero. Sulle note di "In the Hall of the Mountain King" di Edvard Grieg questo video osserva la distruzione del nostro bellissimo pianeta per colpa delle scelte scellerate dell'essere umano. La clip è stata prodotta da Steve Cutts.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Continua a leggere >>
Sommario
  1. L'oro blu: ecco il piano di Bruxelles da salvarlo
  2. Acqua, l'Italia rischia l'emergenza. Scende in campo Legambiente

Gio 05/07/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici