La raccolta differenziata nella città di Parigi vale molto: multe salate per i trasgressori

La raccolta differenziata è diventata una priorità anche per la città di Parigi: per i rifiuti urbani la città spende quasi 200 milioni l'anno

da , il

    citta_parigi_gestione_rifiuti

    La raccolta differenziata e accurata diventa una priorità anche per la città di Parigi: l’amministrazione locale ha infatti scelto di inasprire le sanzioni previste per chi non rispetta le regole in materia di rifiuti urbani. A vigilare che tutto si svolga correttamente sono previsti nuovi e formati operatori ecologici.

    La tutela ambientale per una città internazionale come Parigi è un elemento imprescindibile per il suo sviluppo sostenibile, una crescita che non può prescindere da un’educazione civica forte per cittadini e turisti. Partendo da questo presupposto, quindi, Parigi sceglie di prestare attenzione alla raccolta dei rifiuti dispiegando energie e risorse affinché la gestione dei rifiuti sia sempre più coerente con i più comuni valori ecologici. Saranno fortemente puniti coloro che getteranno cartacce e mozziconi di sigarette; oltre agli avvertimenti, gli operatori ecologici saranno allerta per monitorare e punire qualsiasi comportamento scorretto. Se volete capire perché l’amministrazione comunale ha scelto di dare un’impronta ecologica alla città, basta valutare un numero concreto: Parigi spende 199 milioni all’anno per lo smaltimento dei rifiuti. Una stima impressionante, un valore che è indispensabile far diminuire.