La protezione degli animali anche per il cane tra i rifiuti a Palermo

A Palermo è stato trovato un cane abbandonato tra i rifiuti

da , il

    protezione animali cane abbandonato rifiuti palermo

    La protezione degli animali è stata applicata anche per il cane abbandonato tra i rifiuti a Palermo, in una gara di solidarietà da parte di molte persone, le quali si sono commesse di fronte alla vicenda di Tao, questo il nome del cane trovato in un cassonetto della spazzatura. Accanto a Tao era stato lasciato un biglietto, sul quale era stato scritto “Ti amo”, ma di vero amore per gli animali non si può parlare affatto, in riferimento a chi è stato capace di abbandonare Tao. I volontari hanno raccolto dei fondi, destinati a risolvere la questione delle sue precarie condizioni di salute.

    Il setter adesso sta molto meglio, infatti ha ripreso a mangiare e cerca il contatto umano. Tao riesce a muoversi autonomamente, anche se non ci vede e non ci sente bene dalla parte sinistra del corpo. Tutto questo è stato possibile anche grazie all’intervento di coloro che non si sono fermati di fronte alle difficoltà e si sono attivati per garantire al cane le adeguate cure di cui aveva bisogno. La gara di solidarietà ha coinvolto anche la rete, soprattutto attraverso Facebook, e da ogni parte d’Italia sono arrivate disponibilità all’adozione.

    Tra i maltrattamenti sugli animali adesso c’è anche l’uso della catena, ma nella storia di Tao si è arrivati veramente ad un limite estremo. Viene da chiedersi come mai a volte alcuni uomini sono capaci di tanta crudeltà. Per i maltrattamenti degli animali ora le sanzioni sono più salate, ma fino a che punto può bastare tutto questo?

    Occorre una maggiore sensibilizzazione sull’argomento, affinché, in tema di protezione degli animali non si ripetano casi come quello dei cuccioli crudelmente chiusi nel bagaglio.