L’inquinamento atmosferico in Australia sottoposto giustamente ad una tassa

L'inquinamento atmosferico in Australia è stato sottoposto giustamente ad una tassa, in modo che chi inquina di più paghi di più e si possa contribuire alla lotta all’inquinamento dell’aria

da , il

    L’inquinamento atmosferico in Australia è stato sottoposto giustamente ad una tassa, in modo che chi inquina di più sarà costretto a pagare di più. Un provvedimento a favore della sostenibilità ambientale, per contribuire in modo decisivo alla lotta all’inquinamento dell’aria. I primi 500 maggiori responsabili di emissioni di anidride carbonica dovranno pagare 23 dollari per ogni tonnellata di CO2. Il denaro che verrà raccolto servirà a finanziare i progetti basati sullo sfruttamento delle energie rinnovabili. Una misura fiscale che quindi non può passare inosservata.

    Si calcola che le emissioni nocive e l’inquinamento saranno in crescita dal 2012, ecco perché occorrono soluzioni urgenti ed efficaci. Inoltre non bisogna dimenticare che le emissioni vanno combattute anche a vantaggio della salute.

    L’Australia può essere considerata uno dei Paesi che producono emissioni in quantità ingente. In nome di impatto ambientare ridotto servono regole e definizioni per vivere a impatto zero. L’Australia da questo punto di vista ha intrapreso una strada interessante.