Giornata mondiale dell’acqua 2013: il 23 marzo difendi questa risorsa

Giornata mondiale dell’acqua 2013: il 23 marzo difendi questa risorsa

Il 23 marzo 2013 è la giornata mondiale dell’acqua

da in Acqua, Acqua Potabile, Tutela Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    giornata mondiale acqua 2013

    La giornata mondiale dell’acqua 2013 cade il 23 marzo. Si tratta di un evento molto importante, volto a sensibilizzare sul valore di difendere una risorsa fondamentale per la nostra vita e per quella del pianeta. A volte ci comportiamo senza riflettere e non teniamo in considerazione che la Terra mette a nostra disposizione delle ricchezze, che dovremmo salvaguardare in tutti i modi possibili. Finiamo col renderci protagonisti di sprechi che mettono a rischio la natura e quindi anche noi stessi. Non dimentichiamoci che noi rientriamo a pieno titolo in un sistema di equilibri da tutelare.

    Il World Water Day è stato istituito nel 1992 dalle Nazioni Unite. Da allora sono molti i dati che ci indicano l’importanza di dedicare una giornata alla difesa del patrimonio idrico mondiale. In base alle informazioni che di recente hanno fornito l’Organizzazione Mondiale della Sanità e la FAO, nel mondo ci sono 894 milioni di esseri umani che non hanno accesso a fonti di acqua potabile. E’ stato calcolato che entro il 2025 ci saranno quasi 2 miliardi di persone che si ritroveranno a vivere in regioni in cui si farà sentire il rischio di crisi idrica. Molto indicativi i riferimenti anche in relazione ai litri consumati nelle varie aree: in Europa tra i 200 e i 250 litri al giorno per ogni cittadino, nell’Africa sub-sahariana 20.

    In Italia sono state programmate alcune iniziative molto interessanti per indurre a comprendere quanto sia fondamentale il risparmio dell’oro blu. Green Cross Italia, la filiale della nota associazione ambientalista fondata da Mikhail Gorbaciov, si è impegnata nella campagna “Salva la goccia”: è stato diffuso un decalogo sull’oculatezza ed è stato messo a punto un quiz sempre volto a far riflettere.

    Inoltre è stato organizzato un avvenimento su Facebook, cercando di coinvolgere in altre azioni con lo scopo di far prendere consapevolezza.
    Da non perdere neanche il documentario “Storie di acqua”, realizzato dal giornalista Luca Pagliari, supportato dal gruppo Sanpellegrino e dal Ministero dell’Ambiente. Viene narrato un viaggio alla scoperta dell’acqua minerale e delle sue fonti, tramite il racconto di individui che ne apprezzano il significato. Da questo film partirà un tour nelle scuole superiori delle più importanti città, come Milano, Roma, Firenze, Bologna e Napoli.

    Il Forum italiano dei movimenti per l’acqua promuove una raccolta di firme per l’Ice, l’iniziativa dei cittadini europei che vogliono fare richiesta alla Commissione Europea di fare in modo che le risorse idriche restino fuori dal mercato e possano essere difese dai tentativi di privatizzazione. Tutto questo intende rafforzare la battaglia per l’applicazione delle norme stabilite con il referendum di qualche tempo fa.
    Spazio anche alla solidarietà. Davidoff e Coty portano avanti una mobilitazione per la salvaguardia degli oceani, insieme alla National Geographic Society. L’ong Aveda e Cesvi vuole arrivare a raccogliere 3 milioni e 700 mila euro, da destinare a progetti di educazione ambientale, sviluppo sostenibile e, nello specifico, all’acqua potabile.

    Guarda anche:

    Referendum sull’acqua: a un anno dal voto cosa è cambiato?
    Risparmiare acqua: farsi belli in modo sostenibile
    Forum mondiale dell’acqua, Legambiente: “In Italia ancora molti sprechi”
    Giornata mondiale dell’acqua: nel mondo si muore ancora di sete [FOTO & VIDEO]

    649

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AcquaAcqua PotabileTutela Ambientale
    PIÙ POPOLARI