Gestione rifiuti: cambia la normativa anche per eliminare il materiale elettrico

Gestione rifiuti: cambia la normativa anche per eliminare il materiale elettrico

Cambia la gestione dei rifiuti correlati al materiale elettrico: la normativa sui rifiuti a livello europeo prevede uno smaltimento di questi rifiuti (come telefoni, frigoriferi ed elettrodomestici simili) tramite una maggiore gestione statale, per garantire la migliore gestione di questi rifiuti statali e il recupero di eventuali materie prime, utili per essere riutilizzate

da in Gestione rifiuti, Legge rifiuti, Raccolta Differenziata, Raccolta Rifiuti, Rifiuti, Rifiuti Speciali, Sostenibilità Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    gestione_rifiuti_materiale_elettrico

    Cambia la gestione dei rifiuti derivanti da materiale elettrico: il risultato proviene dall’approvazione della nuova normativa sui rifiuti elettrici ed elettronici varata dalla commissione per l’ambiente del Parlamento Europeo. Quando ci sarà il voto dell’intero Parlamento Europeo, le nuove misure diventeranno definitive e gli Stati membri saranno obbligati ad adattarsi.

    Gli Stati membri dovranno quindi prendersi maggiore carico dello smaltimento di rifiuti di telefoni, lavatrici, frigoriferi, ed elettrodomestici simili, oltre che a tutte le apparecchiature elettriche.

    Lo scopo è quello di facilitare l’eliminazione di questi rifiuti speciali e il loro smaltimento tramite raccolta differenziata: in questo modo non si andrebbe ad appesantire la singola discarica di rifiuti comuni ma ci sarebbe l’impronta ecologica ed istituzionale dello Stato a gestire il tutto. Questo dovrebbe avere una duplice funzione: da un lato, recuperare le materie prime utili e, dall’altro, evitare che si alimenti un vero e proprio mercato nero dei rifiuti elettrici.

    218

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Gestione rifiutiLegge rifiutiRaccolta DifferenziataRaccolta RifiutiRifiutiRifiuti SpecialiSostenibilità Ambientale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI