Farmaci ecocompatibili: un nuovo centro per la produzione a basso impatto ambientale

È stato progettato un nuovo centro per produrre farmaci ecocompatibili, il cui processo di produzione si basa sull'uso di risorse più efficienti e sul risparmio energetico

da , il

    farmaci ecocompatibili centro basso impatto ambientale

    Per la produzione di farmaci ecocompatibili è stato progettato un nuovo centro in grado di mettere in atto un processo produttivo a basso impatto ambientale. Si tratta di una struttura dell’Engineering and Physical Sciences Research Council in Gran Bretagna, che avrà l’obiettivo di portare avanti un nuovo modo di mettere a punto farmaci e altri prodotti chimici. Si punterà sull’uso di sistemi più veloci e più rispettosi dell’ambiente, in modo da unire l’efficacia produttiva alla sostenibilità ambientale. Il tutto sarà sostenuto anche dall’applicazione di strumenti tecnologici specifici.

    In tema di inquinamento si sono verificati casi in cui i farmaci finiti in acqua hanno messo in pericolo l’ambiente. Bisognerebbe prendere delle precauzioni anche per ciò che riguarda la prevenzione, in modo da evitare il ripetersi di situazioni simili.

    E ciò vale non soltanto per i medicinali, ma anche per tutti quei pigmenti, quei materiali, quei coloranti che possono presentarsi come sostanze nocive e in grado di rendere più complessa la situazione dell’inquinamento ambientale.

    Per raggiungere questo obiettivo è importante tenere in considerazione un impatto ambientale che si avvalga di una definizione precisa e di regole per vivere a impatto zero. Tutto ciò non è certo facile da realizzare, ma il nuovo centro si propone di usare in maniera efficiente materiali e risorse, risparmiando sulle spese di produzione e sull’energia che occorre. Un progetto di collaborazione fra università e aziende farmaceutiche, che non può prescindere dal ricorso alla green technology, una tecnologia sempre più verde.