Energie rinnovabili: se i posti “verdi” diventano a rischio…

Energie rinnovabili: se i posti “verdi” diventano a rischio…

In italiano il gioco di parole non riesce, e perciò riportiamo, in inglese, il titolo originario dell'articolo di Debra J

da in Energie Rinnovabili, Green Jobs, Innovazione, Sviluppo Sostenibile
Ultimo aggiornamento:

    Energie rinnovabili

    In italiano il gioco di parole non riesce, e perciò riportiamo, in inglese, il titolo originario dell’articolo di Debra J. Saunders, sul San Francisco Chronicle: “Green jobs are not evergreen jobs”. Ovvero: cosa accade se le aziende eco-energetiche creano posti di lavoro, grazie anche ai corposi aiuti e incentivi provenienti da governi centrali e federali, per poi spostare la produzione in mercati emergenti dove il costo del personale è sicuramente inferiore a quanto in essere nei mercati occidentali più maturi?

    L’esempio portato avanti dalla giornalista del SFC è quello relativo alla Evergreen Solar, società del Massachusetts che ha ottenuto circa 43 milioni di dollari di aiuti dal governo, per poi scegliere di chiudere la propria fabbrica di Devens, e spostare tutta la produzione in Cina, lasciando così a casa circa 800 lavoratori.

    Il rischio non è, tuttavia, solo statunitense. Già negli scorsi giorni abbiamo avuto modo di precisare quali possano essere i timori speculativi dietro ai significativi ecoincentivi fotovoltaici presenti anche qui in Italia.

    Insomma, a nostro avviso è necessario monitorare più attentamente l’erogazione dei bonus fiscali sulle energie rinnovabili, affinchè le aziende beneficiarie si impegnino a garantire adeguati flussi occupazionali sul territorio.

    220

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Energie RinnovabiliGreen JobsInnovazioneSviluppo Sostenibile
    PIÙ POPOLARI