Energia nucleare: non tutti fanno passi indietro

Energia nucleare: non tutti fanno passi indietro

Non tutte le principali economie mondiali stanno rivedendo i propri piani di sviluppo dell'energia nucleare in seguito al dramma che ha colpito il Giappone

da in centrali nucleari, Nucleare
Ultimo aggiornamento:

    Energia nucleare

    Non tutte le principali economie mondiali stanno rivedendo i propri piani di sviluppo dell’energia nucleare in seguito al dramma che ha colpito il Giappone. La Russia ne è un esempio, con il Primo Ministro Vladimir Putin che ha assicurato che il proprio Paese continuerà a incrementare la quota di energia nucleare sul totale delle fonti energetiche, al fine di raggiungere il giusto mix industriale.

    Putin ha dichiarato pertanto che intende proseguire nella strada di crescita del nucleare, accompagnando lo sviluppo di questa fonte alla crescita di altri segmenti quali l’idroelettrico, il solare, l’eolico.

    Stando ai piani sviluppati dal governo russo, la quota di energia nucleare sul totale della capacità energetica complessiva nazionale potrebbe crescere dall’attuale 16% al 25% entro i prossimi 10 o 15 anni.

    Infine, citando i dati a disposizione dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica, Putin ha affermato altresì che, “con orgoglio e responsabilità” si può certamente affermare come i reattori russi siano “i più sicuri del mondo”.

    203

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN centrali nucleariNucleare
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI