Edilizia ecologica: il primo palazzo ecosostenibile

Edilizia ecologica: il primo palazzo ecosostenibile

Il futuro dell'edilizia è rappresentato dalla bioarchitettura, un nuovo modo di intendere e costruire abitazioni in maniera rispettosa dell'ambiente e con particolare attenzione al risparmio energetico

da in Bioarchitettura, Ecodesign, Edilizia Ecosostenibile, Illuminazione a LED, Primo Piano, Sostenibilità Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    Varese è il primo comune italiano a dotarsi di un palazzo costruito interamente secondo canoni di sostenibilità ambientale. In un momento storico di grande fermento tecnologico ed imperante crisi economica, adottare un sistema di costruzione edile che rispetti l’ambiente e consenta al tempo stesso un notevole risparmio energetico per lo stato e per i cittadini, può fare la differenza e rappresentare un vantaggio per tutti.

    Ogni appartamento di via Goldoni è stato progettato e realizzato seguendo i principi della bioedilizia e della domotica, per una casa che sia sì al servizio di chi ci abita ma anche rispettosa dell’ambiente. È la Città Giardino di Varese a far converge armoniosamente tra loro bioarchitettura ed altissima tecnologia per consentire un abbattimento delle emissioni inquinanti oltre, ad esempio, ad un risparmio del 20% nella bolletta del gas grazie all’utilizzo di uno speciale riscaldamento a pavimento. In che modo? Anzitutto il risparmio energetico è assicurato da una caldaia centralizzata a condensazione che serve l’intero palazzo, già predisposto all’installazione di pannelli solari fotovoltaici e termici.


    Oltre ad essere stati utilizzati materiali naturali per la costruzione del complesso, grande attenzione è stata posta per risolvere la questione coibentazione facendo uso di pannelli di sughero come rivestimento isolante delle intercapedini e dei pilastri. Questo accorgimento, all’apparenza banale e molto intuitivo da applicare nella progettazione edile, permette all’abitazione di ridurre notevolmente la dispersione del calore durante l’inverno e conseguentemente di sprecare meno energia. L’uso della domotica, che consente di gestire la propria casa automaticamente e a distanza, permette il controllo sui consumi anche quando non si è in casa e garantisce ai proprietari la sicurezza dell’abitazione. Per proteggere l’ambiente da un eccesso di cementificazione selvaggia ed antiecologica, la bioarchitettura rappresenta indubbiamente il futuro dell’edilizia.

    327

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BioarchitetturaEcodesignEdilizia EcosostenibileIlluminazione a LEDPrimo PianoSostenibilità Ambientale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI