Come curare la pelle con i fiori

Come curare la pelle con i fiori
da in Rimedi naturali, Terapie Naturali, Vivere green
Ultimo aggiornamento: Martedì 08/09/2015 10:07

    come curare la pelle fiori

    Come curare la pelle con i fiori? Questi ultimi possono essere davvero dei perfetti alleati di bellezza. I fiori, infatti, contengono numerose sostanze attive, che contribuiscono a rendere più morbida e luminosa la cute. Alcuni fiori in particolare sono capaci anche di esercitare un’azione normalizzante nei confronti del sebo in eccesso, altri riescono ad avere delle proprietà purificanti, rilassanti e lenitive, capaci di stimolare la circolazione e di idratare. Proviamo ad esaminare gli effetti di alcuni fiori sul nostro corpo, per prenderli come punti di riferimento in termini di cosmesi.

    fiori di lavanda pelle

    I fiori di lavanda hanno proprietà purificanti. Possiamo fare un impacco proprio a base di questi fiori, per stimolare la circolazione dei vasi sanguigni del volto, per aiutare la rigenerazione delle cellule e per garantire un’ottima idratazione. Soprattutto gli impacchi a base di fiori di lavanda sono utili quando la pelle del volto è affaticata dal caldo estivo. Un’ottima soluzione per ritrovare quella freschezza che può mancare. Come coltivare la lavanda in vaso o sul balcone

    stella alpina pelle

    La stella alpina può essere considerata una pianta che rappresenta un ottimo antiage. All’interno di questi fiori sono infatti contenuti molti antiossidanti e antinfiammatori, che agiscono soprattutto contro i danni provocati dai radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare. Grazie a tutte le sostanze di cui è ricca la stella alpina, la nostra pelle può essere protetta dai raggi UV e riesce a prevenire la degenerazione del collagene e dell’elastina, principali componenti di una pelle morbida e giovane.

    camomilla pelle

    La camomilla ha un’azione protettiva sulle mucose e delle efficaci proprietà antinfiammatorie. Proprio per questo gli estratti di fiori di camomilla costituiscono i componenti essenziali di molti cosmetici utilizzati per lenire, decongestionare e calmare le irritazioni cutanee. I fiori di camomilla sono particolarmente utili soprattutto per agire sulle pelli sensibili, configurandosi come delle sostanze utilissime che la natura mette a nostra disposizione contro gli arrossamenti, le irritazioni, le screpolature e le infiammazioni della pelle. Come coltivare la camomilla in vaso

    biancospino pelle

    I fiori del biancospino e del sambuco esercitano un’azione astringente e per questo sono davvero ideali per mettere a punto un’azione normalizzante, soprattutto in presenza di pelle grassa, che rende particolarmente consistente la formazione di punti neri. Gli estratti ricavati da questi fiori agiscono non aggredendo la cute, ma donando ad essa un aspetto luminoso.

    petali rosa pelle

    Spesso i petali di rosa vengono utilizzati, insieme all’olio di cocco, per realizzare un burro cacao adatto alla salute delle labbra. Questa parte del corpo è spesso esposta ad uno stress prolungato, specialmente d’estate. Il balsamo a base di petali di rosa riesce a proteggere le labbra dai raggi del sole ed è un prodotto molto nutriente. Lo possiamo realizzare noi stessi con il fai da te: ci servono un cucchiaio di olio di cocco, un cucchiaio di burro di karitè, un quarto di tazza di petali di rosa essiccati e un cucchiaino di olio di mandorle dolci. Riscaldiamo tutti gli ingredienti e otteniamo un composto da conservare in appositi vasetti.

    756

    PIÙ POPOLARI