Animali strani: gli uccelli più rari nel mondo

Nel mondo esistono specie di uccelli rari che sono in via di estinzione e di cui rimangono soltanto alcuni esemplari

da , il

    In tema di animali strani non possiamo non considerare gli uccelli più rari nel mondo. Si tratta di specie animali che non è possibile rintracciare facilmente, ma che hanno un fascino tutto particolare e tutto da scoprire. Questi uccelli sono un chiaro esempio della ricchezza che la biodiversità è in grado di offrire e dei delicati equilibri ambientali che si vengono a creare all’interno del nostro ecosistema. La natura non lascia nulla al caso e costituisce un importante patrimonio ambientale da tenere in grande considerazione. La tutela ambientale è un obiettivo essenziale.

    Di animali strani nel mondo ce ne sono tanti, anche brutti e buffi, ma questi uccelli a rischio estinzione, di cui sono rimasti soltanto pochi esemplari, sono davvero unici. Vediamo allo specifico alcuni esempi. Davvero elegante è l’aspetto dell’ibis crestato, che qualche tempo fa risultava presente in abbondanza in Russia, in Giappone e in Cina. Oggi invece possiamo rintracciarne soltanto circa 250 esemplari in Cina. Questi animali sono stati messi in pericolo soprattutto a causa dell’agricoltura, che ha ridotto di molto l’habitat naturale di questi uccelli.

    Non bisogna dimenticare in effetti che l’azione dell’uomo può causare danni anche agli animali. A questo proposito, sempre in tema di animali strani, non vanno dimenticati i gufi che cambiano colore a causa del riscaldamento globale. Molto originale è anche il kakapo. Si tratta di una sorta di pappagallo, uno degli animali più rari presenti in natura, che possiamo trovare in Nuova Zelanda.

    Tra le specie di uccelli migratori a rischio estinzione, possiamo ricordare i parrocchetti Neophema chrysogaster, minacciati dall’agricoltura e dallo sviluppo urbanistico.