Referendum nucleare: richiesta di accorpamento con le elezioni amministrative

Energia nucleare
Si è acceso, negli ultimi giorni, il dibattito circa la fissazione del giorno in cui si terrà il referendum sull’energia nucleare. Il Comitato nazionale “Vota SI per fermare il nucleare”, richiede infatti che la data del referendum “Nuove centrali per la produzione di energia nucleare. Abrogazione parziale di norme” venga fissata in concomitanza con la tornata di elezioni amministrative in programma per questa primavera.

L’obiettivo del Comitato è piuttosto chiaro: far partecipare alla consultazione nazionale il maggior numero di elettori possibile, e visto e considerato che l’accorpamento con le elezioni amministrative potrebbe portare un significativo incremento dei votanti, il Comitato spera di poter beneficiare della maggiore sensibilizzazione al tema.
 
Per i motivi di cui sopra, il Comitato – rappresentato fondamentalmente da Legambiente, WWF Italia, Greenepace – ha inviato una lettera al Presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi e al Ministro dell’Interno Roberto Maroni.
 
Nel corso dei prossimi giorni vi saranno sicuramente novità sulla definizione della data del referendum (la cui indizione è prerogativa del Consiglio dei Ministri). Vi terremo informati sugli sviluppi della vicenda.

0 thoughts on “Referendum nucleare: richiesta di accorpamento con le elezioni amministrative

  1. I filo nucleari ci hanno sempre detto che siamo sciocchi a preoccuparci: la Francia – appena dietro l’angolo – è piena di centrali nucleari, eppure vivono tutti tranquilli !
    Invece facciamo benissimo a preoccuparci: Edf ha appena scoperto un’ “anomalia” nei 34 reattori nucleari francesi da 900 MW.
    Si tratta dei circuiti di sicurezza per il raffreddamento dei reattori. In sostanza Edf ha detto che qualora dovessero entrare in funzione i circuiti di sicurezza NON è detto che svolgerebbero bene il loro dovere. I circuiti di sicurezza – va da sè – sono quelli deputati ad evitare il peggio in caso di incidente.
    La notizia è ufficiale, ufficialissima. E’ stata pubblicata sul sito internet di Asn (Autorité de Sûreté Nucléaire), con tanto di citazione della fonte.
    Significa che da decenni 34 centrali nucleari francesi funzionano come un trapezista del circo che quotidianamente si produce nel suo spettacolo senza rete di sicurezza, o con una rete sbrindellata.
    La rete antinucleare francese Sortir du Nucléaire chiede ora la chiusura precauzionale di questi 34 reattori.
    Riflettete gente che rischi si correrebbe con il nucleare in Italia …

  2. segnalo un inssreteante convegno dal titolo ?Nucleare: sicurezza e informazione?, si tiene a roma ed e mirato alla classe politica.L? evento si terra presso la Camera dei Deputati (Sala delle Colonne) in Via Poli, 19. E? obbligatoria la prenotazione: per prenotazioni si puo telefonare il numero 347-2764987 o inviare una mail all? indirizzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *