Home Auto Elettriche Opel Corsa-e, l'auto elettrica che mette tutti d'accordo

Opel Corsa-e, l’auto elettrica che mette tutti d’accordo

L’auto elettrica è ormai entrata a far parte del mondo automobilistico riscontrando sempre maggiori consensi anche da parte degli automobilisti.

Il mercato di questi veicoli, infatti, è in crescita costante tanto che non esiste praticamente casa automobilistica che non presenti almeno un modello a zero emissioni nella propria gamma.

Tra le numerose proposte che il mercato automobilistico propone, è bene scegliere l’auto elettrica più adatta alle proprie esigenze e se siete alla ricerca di una citycar che garantisca un’autonomia importante e tempi di ricarica rapidi la soluzione giusta potrebbe essere la nuova Opel Corsa-e, vettura che abbina tutta la moderna tecnologia a uno dei nomi storici del settore automotive.

Opel Corsa-e, l’auto elettrica con un’autonomia da record

Un’auto elettrica, la nuova Opel Corsa-e, disponibile negli allestimenti Edition, Elegance e GS Line – quest’ultima caratterizzata da elementi sportivi come i cerchi in lega da 16’, sedili sportivi per il guidatore e il passeggero anteriore, pedali in alluminio, tetto nero e paraurti dal look sportivo -, capace di racchiudere tutte le caratteristiche di una vettura a zero emissioni senza però tralasciare un aspetto importante per molti automobilisti come il piacere di guida.

L’auto, infatti, è dotata di tre diverse modalità di guida – Sport, Eco e Normal – che permettono di sfruttare la nuova Opel Corsa-e in base alla situazione.

Particolare attenzione è stata dedicata anche ai tempi e alle modalità di ricarica: la vettura è dotata di una batteria posizionata sotto i sedili anteriori e posteriori – regalando così il massimo volume di carico e abbassando il baricentro – che garantisce un’autonomia di 337 km, ricaricando fino all’80% della batteria in soli 30 minuti.

Diverse, inoltre, le opzioni di ricarica: Opel Corsa-e, a partire dall’allestimento Edition, viene equipaggiata di serie con il caricatore monofase di bordo da 7,2 kW mentre l’allestimento First Edition prevede il caricatore trifase di bordo da 11 kW.

Oltre ai potenti caricatori di bordo, Opel Corsa-e è predisposta per tutte le opzioni di ricarica: prese domestiche, wallbox, ricarica ad alta velocità presso le colonnine pubbliche.
Soluzioni studiate ad hoc anche per chi viaggia molto, con cavi lunghi 6 metri che consentono di accedere alle colonnine di ricarica pubbliche aggiungendo un’autonomia di circa 100 km in 90 minuti.
Per la ricarica completa il tempo stimato è di 5 ore e 15 minuti con una wallbox o un caricatore pubblico da 11 kW.

Elettrica, ma anche sportiva e tecnologica

Tutto questo, però, non va certo a discapito delle prestazioni della nuova Opel Corsa-e.

L’accelerazione porta l’auto a scattare da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi, un valore non certo trascurabile per una citycar.

Particolarmente importante la dotazione tecnologica, che può contare su soluzioni che fino a poco tempo fa appartenevano a vetture di gamma superiore.
Ad esempio, il riconoscimento dei cartelli stradali, il sistema di mantenimento della corsia di marcia e quello per la prevenzione dei colpi di sonno, oltre al sistema di frenata automatica di emergenza che riduce la velocità della vettura per cercare di evitare un eventuale impatto o di limitarne i danni.

Molto curati anche gli interni con il quadro strumenti digitale a colori con schermo da 7” e il sistema di infotainment dotato di schermo touch a colori della stessa misura con funzioni utili come la navigazione live con informazioni sul traffico in tempo reale, la verifica dei principali dati relativi al veicolo mediante app, il collegamento diretto con il soccorso stradale e la chiamata di emergenza.

Particolarmente vantaggioso, infine, l’aspetto economico; in Italia, agli incentivi Opel, che per Corsa-e arrivano a 5.000 euro, si aggiunge poi anche l’ecobonus statale che arriva fino a 6.000 euro per le vetture con emissioni di CO2 sotto i 20 g/km in caso di rottamazione di una vettura Euro 0, 1, 2, e 3 facendo così scendere la riduzione del prezzo di listino di ben 11.000 euro.