Home Auto Ecologiche Carburante alternativo: quale scegliere per inquinare meno

Carburante alternativo: quale scegliere per inquinare meno

carburante
Riuscirà il carburante alternativo a scalzare il monopolio del petrolio? Speriamo di sì. Anche perchè le proposte sul mercato sono davvero molte e, soprattutto, validissime. Inquinare meno si può, basta saperlo. Tanto più che i carburanti ecosostenibili hanno un costo decisamente inferiore a diesel e benzina, anche oltre la metà. E nel futuro le tecnologie sempre più sofisticate prometteranno di farci ritrovare la soluzione definitiva ed ecosostenibile nei biocarburanti, nell’elettricità e nel solare. Intanto, vediamo insieme quali sono i carburanti principali e gli inquinanti che emettono.

BENZINA E DIESEL: INQUINAMENTO AL TOP
 
E’ proprio come avete letto. I derivati del petrolio come benzina verde e diesel, contengono un mix di elementi chimici che li rendono estremamente inquinanti.
 
emissioni carburanti
 
La benzina non è altro che petrolio raffinato, ottenuta tramite distillazione, e contiene idrocarburi paraffinici quali Esano, Ottano e additivi quali Antidetonanti e Detergenti. Inoltre, la benzina è composta da
 

  • BENZENE;
  • AROMATICI;
  • OLEFINE;
  • ZOLFO;
  • ADDITIVI.

 
carburante benzina verde
 
Per quanto riguarda il diesel (o gasolio, che dir si voglia) si ottiene miscelando diversi idrocarburi ed è anch’esso un derivato dal petrolio greggio e ricavato per mezzo della distillazione. Il diesel si ottiene con la seguente composizione di elementi quali:
 

  • PARAFFINE;
  • IDROCARBURI ALIFATICI.

 
carburante gasolio
 
Dunque, per condurre uno stile di vita ecosostenibile anche al volante, veicoli alimentati a petrolio vanno assolutamente evitati poichè causano inquinamento atmosferico. Dovremo quindi orientarci su un tipo di carburante diverso, quali metano o GPL. Tanto per darvi un’idea di quanto sia meno inquinante il GPL rispetto a benzina verde o diesel, eccovi come premessa una tabella comparativa:
inquinanti carburanti tabella
 
GPL E METANO: MOBILITA’ ECOSOSTENIBILE
 
GPL e metano sono sicuramente i combustibili fossili più ecologici sul mercato.
 
Il GPL è una miscela di idrocarburi tra cui propano, butano e pentano (in piccole tracce). I vantaggi del GPL sono questi:
 

  • È costituito da un basso rapporto carbonio-idrogeno
  • non contiene Zolfo;
  • è atossico;
  • non corrode;
  • non contiene idrocarburi aromatici.

 
Questa è la formula che lo rende decisamente ecologico. Anche se il migliore a livello di impatto ambientale resta decisamente il metano. Ecco perchè.
 
IL metano (CNG) è un idrocarburo ottenuto fra i prodotti di distillazione di combustibili fossili e si trova in natura sottoforma di gas. E’ incolore, inodore e soprattutto non è tossico. Il metano può essere considerata ad oggi la migliore alternativa ecosostenibile che c’è (energia elettrica ed energia solare a parte, naturalmente, ma non sono carburanti) ma solo se abbinata ad un impianto assolutamente all’avanguardia e in grado di tirare fuori il meglio da questo gas.
 
A conti fatti, a vincere il titolo di carburante alternativo più ecologico è proprio il metano. E costa anche meno. Pensateci per un prossimo acquisto!
 
carburanti alternativi ecologici